Jane Austen, la penna dell’amore

Duecento anni fa moriva Jane Austen, indimenticabile scrittrice britannica fonte d'ispirazione inesauribile per il cinema.

Duecento anni fa moriva a Winchester Jane Austen, l’indimenticabile scrittrice britannica, figura di spicco della narrativa preromantica, che riuscì a raccontare l’amore come nessun altro. Dalle sue opere, immortali e ancora oggi ispiratrici, sono nati tanti film di successo.

Emma Thompson e Kate Winslet in “Ragione e Sentimento” (1995)

Le sue opere sul grande schermo

È senza dubbio Orgoglio e Pregiudizio il romanzo che il cinema ha saputo raccontare con più successo. Sono infatti due le omonime pellicole uscite: nel 1940 quella diretta da Robert Z. Leonard, con protagonisti Greer Garson e Laurence Olivier: nel 2005 il film di Joe Wright con una fantastica Keira Knightley e Matthew MacFadyen. Altrettanto prestigioso è il Ragione e Sentimento di Ang Lee (1995), film che vanta un super cast: Emma Thompson, Kate Winslet, Hugh Grant e Alan Rickman. Dello stesso anno è anche la Persuasione di Roger Michell, con Amanda Root e Ciaran Hinds.

Un anno dopo, nel 1996, uscì anche Emma, la trasposizione diretta da Douglas McGrath, con Gwyneth Paltrow e Jeremy Northam, mentre nel 2000 arrivò sul grande schermo il Mansfield Park di Patricia Rozema con Frances O’Connor e Jonny Lee Miller. L’ultimo film legato ad una sua opera cinematografica è il più recente Amore e Inganni  (2016) di Whit Stillman, con Kate Beckinsale e Chloë Sevigny. Il film è ispirato all’opera minore Lady Susan di Jane Austen.

Anne Hathaway in “Becoming Jane” (2007)

Jane Austen al cinema

Ma oltre ai suoi romanzi, il cinema ha voluto realizzare storie in cui fosse lei, Jane Austen, la protagonista. Il primo esempio fu Jane Austen a Manhattan di James Ivory (1980), in cui due compagnie teatrali rivali si sfidano per portare in scena una sua opera giovanile. Nel 2007 uscirono in sale addirittura due film: Becoming Jane – Il Ritratto di una Donna Contro di Julian Jarrold, docu-fiction che racconta i primi anni della vita della Austen (Anne Hathaway), e incentrato sul suo rapporto con Thomas Langlois Lefroy (James McAvoy); Il Club di Jane Austen di Robin Swicord che mette al centro un club letterario in cui ogni mese viene discusso un romanzo di Jane.

Ultimo esempio è Alla Ricerca di Jane di Jerusha Hess (2013), basato sul romanzo Austenland di Shannon Hale. La protagonista, Jane Hayes, alla ricerca di un perfetto gentiluomo, si farà ispirare dalle parole di Jane Austen, immortale e illuminata cantrice dell’amore.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp