Matrimonio: cosa regalare alla sposa e allo sposo

Dalla tradizionale lista nozze alla luna di miele... e se si regalasse agli sposi l'intera organizzazione del matrimonio?

In un matrimonio tradizionale, quello che viene regalato agli sposi si trova in una lunga lista nozze a cui gli stessi sposi hanno solitamente già pensato prima di inviare le partecipazioni. Questo accade in un matrimonio tradizionale, ma non per forza deve essere così. E siamo qui per capire se sia o meno possibile cambiare qualche cliché

Sì, perché le ultime tendenze nel settore wedding in tema di lista nozze parlano più di viaggio nozze che non di corredi matrimoniali, servizi di piatti e bicchieri in cristallo…

Il viaggio di nozze regalato dagli invitati ai novelli sposi è una soluzione sempre più apprezzata. Anche perchè, diciamolo, l’occasione per fare un viaggio di una certa durata, a migliaia di chilometri da casa propria, non capita così spesso, e oltretutto, è piuttosto costosa. Le mete? Infinite. Da un safari in Sudafrica a una crociera in mezzo ai ghiacci nel Polo Nord, dal viaggio itinerante per conoscere un Paese in tutta la sua vastità a una vacanza in totale relax in un atollo delle Maldive.

Al secondo posto troviamo la già citata lista nozze. Utilissima, senza dubbio, ma non per le coppie che già convivono e che hanno già tutto ciò che può servire in una casa. Di solito i regali da inserire nella lista nozze vengono scelti dalla sposa, e fortunatamente, l’influenza di mamme e suocere si fa sempre meno sentire! Le indicazioni per la lista nozze vengono date con le partecipazioni, per questo motivo, è una delle cose a cui pensare almeno tre, quattro mesi prima della data del matrimonio.

Al terzo posto si piazza l’IBAN! Proprio così. Sempre più sposi non rinunciano alle cosiddette bustarelle e comunicano l’IBAN nelle partecipazioni. Sarà, ma personalmente lo trovo di cattivo gusto. La bustarella 2.0, sotto forma di un numero di 27 caratteri, non mi piace proprio.

In ultimo, ci piace a pensare al diffondersi di una nuova tendenza: perchè non pagare tutte, o almeno in parte, le spese del matrimonio? Immaginiamo di poter regalare agli sposi il servizio fotografico oppure il semplice bouquet o gli allestimenti floreali, la confettata oppure l’abito della sposa, il make-up, o ancora, una bridal stylist a servizio della sposa.

Una tendenza ancora poco diffusa, ma in crescita, ma sicuramente in grado si alleggerire il portafogli della sposa e di permettergli di festeggiare il giorno del matrimonio un po’ più spensierati…

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp