iPhone bloccato: cosa fare

Tutti i passaggi da seguire per riuscire a sbloccare iPhone prima di contattare l'assistenza Apple.
iphone bloccato come fare

iPhone bloccato, ecco cosa fare per quella che è davvero una grande scocciatura quando si presenta. Occhio a spaventarsi però, perché i casi, nel tempo, sono diventati piuttosto frequenti e la Apple ha trovato anche il modo di risolvere la cosa.

Chissà se vi è già capitato, con il vostro iPhone bloccato, di non riuscire a sbloccare lo schermo o che il display non risponda quando premete dei tasti o lo toccate. O, ancora, il dispositivo magari vi si è acceso, ma poi è rimasto bloccato durante la fase di avvio. Se rientrate in una di queste casistiche, ecco cosa dovete fare per sbloccare il vostro iPhone.

iPhone bloccato: forzare il riavvio

La prima cosa consigliata è cercare di forzare il riavvio del dispositivo della Mela. Questa operazione non danneggerà lo smartphone e, soprattutto, non cancellerà nulla di ciò che c’è sul telefono. Si può provare questa operazione anche se lo schermo è nero o i tasti non rispondono. Come si forza il riavvio? Per l’iPhone 7 e l’iPhone 7 Plus bisogna tenere premuti contemporaneamente i tasti Standby/Riavvia e quello per abbassare il volume. Una pressione che deve durare almeno dieci secondi, finché non vedete comparire sullo schermo il logo di Apple. Per forzare il riavvio di un iPhone 6s e delle versioni precedenti, invece, si devono tenere premuti insieme il tasto Standby/Riavvia e quello Home, sempre per almeno una decina di secondi e finché non compare il logo Apple.

iphone bloccato

Sbloccare iPhone con alimentatore

Avete provato a forzare il riavvio, ma non ci siete riusciti. Non disperate. A questo punto, provate a collegare l’iPhone a un alimentatore, lasciandolo in carica per almeno un’ora. Dopo alcuni minuti, dovreste vedere la schermata di ricarica. Se non succede entro 60 minuti oppure viene visualizzata la schermata in cui vi viene chiesto di collegare il dispositivo a una fonte di alimentazione, controllate il connettore, il cavo Usb e l’alimentatore, verificando che i collegamenti siano tutti in ordine, non siano sporchi o danneggiati. Potreste, eventualmente, provare con un alimentatore o un cavo Usb differenti.

Quando contattare l’assistenza Apple

Se tutto ciò che vi abbiamo detto di fare non ha sortito effetti, è il caso di contattare l’assistenza Apple. In ogni caso, quest’ultima è da chiamare se: lo schermo resta nero dopo la ricarica, il riavvio forzato e dopo i passaggi appena descritti; se lo schermo resta nero, ma sentite avvisi, suoni e vibrazioni; se lo schermo è acceso, ma non risponde quando lo toccate o scorrete; non potete forzare il riavvio del dispositivo perché il tasto Home o il tasto Standby/Riavvia sono rotti o bloccati; il dispositivo è bloccato sul logo Apple, visualizza una schermata di un solo colore o non viene riconosciuto in iTunes.

Quando si visualizza il logo Apple durante l’avvio

Se, durante l’Avvio, visualizzate il logo Apple o una schermata rossa o blu per un periodo lungo, potete provare con questi passaggi. Collegate il dispositivo a un pc e avviate iTunes. Mentre il telefono è collegato, forzate il riavvio. Quando compare il logo Apple, continuate a tenere premuti i due tasti finché non appare la schermata per la modalità di recupero. Dovrete scegliere tra l’Aggiornamento e il Ripristino: optate per il primo. iTunes proverà a reinstallare iOS, senza cancellare i dati. E scaricherà il software per il dispositivo. Se il download dovesse impiegare più di 15 minuti, l’iPhone non sarà più nella modalità recupero e bisognerà ripetere i passaggi 2 e 3 (ossia collegate l’iPhone al pc e tenete premuti i due tasti Standby/Riavvia e Volume giù oppure Home simultaneamente).

Commenti

comments