Perché gli uomini tradiscono: 5 ragioni possibili

Lui ti ha tradito e ti stai torturando alla ricerca di una ragione possibile? Proviamo a capire insieme perché gli uomini tradiscono.

Perché gli uomini tradiscono: 5 ragioni possibili

Lui ti ha tradito e ti stai torturando alla ricerca di una ragione possibile? Forse una reale motivazione neanche c’è ma proviamo a capire insieme perché gli uomini tradiscono. Forse troverai una risposta!

Quanti sono gli uomini che tradiscono? Tanti, forse troppi. Anche le donne, in realtà, ma gli uomini sicuramente di più. È la natura – dicono alcuni. Una manica di stronzi ed eterni bambinoni – dicono altri.

Perché gli uomini tradiscono?

È una domanda che faccio spesso, quando mi ritrovo a parlare con amici maschi, che so intrattenere una o più relazioni extraconiugali.

Da queste chiacchierate nascono le considerazioni che seguono:

1 – Rompere la routine

Alzarsi tutti i giorni nello stesso letto, con la stessa partner, mangiarci ogni sera allo stesso tavolo, confrontandosi con quelli che sono i problemi economici e le brutture che la quotidianità sottopone a una famiglia: ebbene sì, la routine è la tomba dell’amore.

Il tradimento può essere, quindi, visto come una fuga dalla realtà, un’evasione. I fedifraghi di questo tipo non sono propriamente degli habitué del tradimento e spesso se ne pentono.

2 – La moglie non gliela dà

Sì, diciamo che la metafora culinaria per spiegare l’abitudine di saltare da un letto all’altro mi è stata più volte proposta; sarà che la maggior parte di loro ragiona seguendo gli istinti primordiali.

Però come dar loro torto? Del resto, il sesso è una componente fondamentale della coppia e, se viene a mancare, è il segnale che qualcosa non va. Prima o poi chi subisce il rifiuto del partner andrà inevitabilmente a cercare un’altra persona che gli procuri il tanto agognato orgasmo.

D’altra parte, cosa spinge una donna a chiudere bottega? La nascita di un figlio, ad esempio, che spesso – ma non a ragione – risucchia tutte le energie femminili. Sbagliatissimo! Il partner va sempre valorizzato e mai trascurato. Non dico di dargliela tutte le sere ma anche il mal di testa continuo non è una scusa che può reggere in eterno.

3 – Traditori seriali

E poi ci sono loro: i narcisisti predatori che hanno il tradimento nel sangue e che tradiscono anche se sono appagati sessualmente all’interno della coppia. Lo fanno semplicemente perché ce l’hanno nel sangue. La conquista è il motore propulsore di qualsiasi relazione con l’altro sesso. L’universo femminile è un pollaio e loro sono i galletti.

Si accompagnano a donne che soffrono tendenzialmente di scarsa autostima e che purtroppo conoscono i giochetti del compagno, soffrendone senza muovere un dito. Anche le tradite di questa categoria, però, prima o poi si ribellano ed è lì che inizia il bello… ma te ne parlerò in un altro articolo.

4 – Erotomani

Non sanno resistere al richiamo della patata. Punto. Poco importa l’aspetto fisico: dove c’è figa c’è speranza.

Mettersi con un erotomane è una condanna a morte… o alla sifilide.

5 – L’amante fissa

Questo è il vero tradimento.

Quando lui conta le ore che lo separano dalla partita di calcetto ed esce di casa vestito in maniera impeccabile, per rientrare con l’aria stralunata, ‘manco avesse preso una pallonata dritta sulla testa, preoccupati, perché c’è un’altra ed è anche importante.

Raramente lasciano la compagna per affrontare una nuova convivenza, soprattutto se ci sono figli di mezzo, ma questo non significa che non possano innamorarsi di un’altra.

Se lei è più giovane, quasi sempre ha qualcosa che gli ricorda i bei tempi passati, la florida passione che pulsava con la partner, prima del mutuo da pagare e dei figli da crescere. Si chiama crisi di mezza età e può essere molto pericolosa.

Se è una coetanea, preoccupati di più, perché significa che con lei si trova bene e raramente si tratta solo di intesa sessuale.

Ora che ti ho fornito una panoramica delle possibili ragioni per cui un uomo tradisce, rispondo a un’altra domanda che si pongono di frequente le donne tradite.

Gli do un’altra occasione?

Parto dal presupposto che chi ha tradito una volta resta un potenziale traditore per sempre ma voglio pensare che non si possa ogni tanto perdere il pelo e anche il vizio.

Quindi, se lo ami e se pensi di poter perdonare, allora sì, concedigli un’altra chance ma se hai dei dubbi e provi ancora del risentimento, tronca la relazione, prima che si trasformi nella guerra dei Roses.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp