Facebook Stories: come si fanno

Le Stories sono arrivate anche su Facebook: come farle e come utilizzarle al meglio.

facebook stories

L’app mobile di Facebook amplia i suoi servizi e le sue possibilità. Recentemente, è comparso Facebook Stories, che ha cambiato non poco l’interfaccia del social network. A molti piace, tanti altri sono rimasti perplessi dalla novità. Ma come si fanno le Facebook Stories? Andiamo a scoprirlo.

Le Stories hanno apportato alcuni cambiamenti grafici all’app di Facebook. Notifiche e impostazioni non sono più in alto, ma in basso. Nella parte superiore dello schermo, invece, ci sono alcuni cerchi con, all’interno, le foto profilo degli amici che hanno aggiornato la loro storia. A sinistra, sempre in alto, c’è a disposizione la fotocamera, a destra i direct (ossia i messaggi che si ricevono quando qualcuno commenta le nostre Stories).

Come fare Facebook Stories

Insomma, avrete capito che adesso Facebook somiglia tanto a Instagram piuttosto che a Snapchat, con la possibilità di collegare immediatamente la Facebook Camera al social. Per iniziare a creare stories basta andare nella home di Facebook mobile e cliccare sul + azzurro che compare sulla vostra icona. Macchina fotografica posteriore o anteriore, effetti diversi a seconda di uno swipe che si trova in basso. Tutto molto divertente. Potete cambiare il volto, mettervi baffi finti, mascherarvi. Deformarvi. In basso sullo schermo, a sinistra, il simbolo di una stella vi dà la possibilità di accedere ad altre animazioni, sticker ed effetti speciali.

facebook stories come si fanno

Se invece guardate sulla destra, in basso, c’è la possibilità di accedere alla galleria per poter pubblicare foto già scattate in precedenza o altri contenuti presenti sul telefono. Se invece decidete di scattare ora, potete poi ribaltare l’immagine, scrivere su di essa, scegliere di che colore deve essere l’inchiostro del pennarello. Il tasto in basso a destra dà anche la possibilità di scaricare la foto sullo smartphone. Sta a voi scegliere cosa fare.

Toccando e tenendo premuto a lungo il pulsante centrale, ecco che potete registrare un video, anche in questo caso sfruttando alcune animazioni. Non finisce qui. A questo punto, si può condividere la foto in pubblico sul profilo personale, ma anche sulla Facebook Stories, dove sarà visibile per 24 ore (e non sarà visualizzabile sul vostro profilo). Oppure, terza opportunità, spedirla tramite messaggio privato.

Visualizzare le Facebook Stories

Se invece volete farvi i fatti dei vostri amici, non dovete far altro che cliccare su uno dei cerchi in alto e vedrete foto e video della loro storia. Con un click potete andare avanti nella sequenza, guardando la foto successiva. Se invece tenete premuto il tasto, fermate l’animazione. Un contatore vi segnala quanti e chi ha visualizzato la vostra storia dopo che avete inserito un contenuto nuovo.

Prima che l’aggiornamento arrivasse in Italia, Facebook l’aveva sperimentato negli Stati Uniti. E anche lì non erano mancate le critiche per il modo abbastanza spudorato, da parte del social, di copiare le funzioni di Snapchat. Del resto, qualche anno fa, Mark Zuckerberg fece il possibile per cercare di acquisirla. Senza riuscirvi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp