Pantofole bimbo: mamme contro bambini

Una situazione capitata a tutti. Da genitori o da figli. La mamma che ci urla dietro se camminiamo scalzi, noi che rincorriamo i nostri figli con le pantofole in mano...

Questo è uno dei più grandi dilemma della mia infanzia nonché un vero leit motiv, una frase ricorrente. Quasi un mantra. E se i genitori hanno in mente raffreddore, pavimento freddo, e piedini un po’ “conciati”, spesso i bambini non ne vogliono saper nulla, preferendo di gran lunga il piede “libero”.

Anche per questo motivo nasce sempre più l’esigenza di trovare modelli di pantofole che possano dare un sentimento di libertà, con costrigendo il piede pur proteggendolo. Ed è così che oggi spopolano le babbucce.

Babbucce o pantofole: quali scegliere?

Se le seconde sono più usate e note ai più, le prime si stanno facendo sempre più strada nel settore bambino (ma non solo). Realizzate in pellami ultra morbidi, quasi non sembra di indossarle. Sono leggere, comode, hanno un design pratico e ludico che piacerà subito anche ai bambini più reticenti!

Dove trovare le babbucce?

Oramai sono sempre più i brands che ne propongono. Noukie’s, giusto in tempo per Natale presenta le sue babbucce di pelle con le stelle oppure con i teneri amici Paco e Lola.

bb1650440 bb1650442 bb1650445_2 bb1650447

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp