Linux Day: l’Italia celebra il sistema operativo libero

L'1 dicembre 2001 si festeggiava il primo Linux Day in Italia: cos'è cambiato da allora e quali sono i vantaggi di questo sistema operativo?

linux day

Il primo dicembre 2001 l’Italia festeggia il primo Linux Day della storia.

Negli anni successivi le celebrazioni si sono svolte in date variabili ma a partire dal 2006 l’evento si è tenuto sempre nel quarto sabato del mese di ottobre. Nato grazie all’iniziativa di Davide Cerri e Antonio Hallo di ILS (Italian Linux Society), lo scopo del Linux Day è quello di promuovere il sistema operativo GNU/Linux e il freesoftware in generale.

Cos’è Linux

Linux è semplicemente un sistema operativo che permette di far funzionare un computer. Si pone, ovviamente, come alternativa libera ai sistemi più noti, ossia Windows della Microsoft e MacOS di Apple e il suo essere free si esprime attraverso due modalità: la licenza consente di far utilizzare il sistema operativo a chiunque e permette inoltre che chiunque possa modificarlo, copiarlo oppure analizzarlo. Linux può essere installato sui computer come unico sistema operativo oppure può convivere con quello già presente.

Linux vede la luce nell’agosto 1991, quando il giovane studente finlandese Linus Torvalds, insoddisfatto del sistema operativo Minix, da buon appassionato di programmazione informatica decide di crearsi un kernel unix che potesse sopperire alle mancanze lamentate dal software in uso. Nel corso degli anni Linux ha poi conquistato una fetta sempre più importante di utenti e oggi si può installare anche su tablet, console e smartphone.

Perché installare Linux: i vantaggi

Quando si è abituati da molto tempo a lavorare con sistemi operativi che ormai risultano essere familiari, non è facile scegliere di abbandonare la via vecchia per quella nuova. Occorre, ovviamente, avere delle buone motivazioni per farlo. Proprio per questo proviamo ad indicare alcuni dei vantaggi di Linux, in modo tale da avere un quadro più chiaro su quali possano essere le ragioni che potrebbero spingere ad adottarlo in sostituzione – o in convivenza – con il sistema operativo che utilizziamo già.

linux

Il primo vantaggio di un sistema operativo free come Linux l’abbiamo già accennato: il fatto di essere un software libero consente a chiunque – che sia in grado di farlo, ovviamente – di modificarlo a proprio piacimento, a patto che l’utilizzo che se ne fa sia lecito. Sotto questo punto di vista, dunque, Linux è fortemente personalizzabile.

Un altro dei vantaggi di Linux, che gli deriva sempre dal suo essere freesoftware, è quello di poter effettuare copie del sistema operativo da distribuire a chiunque si vuole. Può essere eseguita anche una copia del software che è stato modificato a proprio piacimento, affinché anche il beneficiario della copia possa usufruire delle modifiche apportate.

Un altro vantaggio di Linux è chiaramente quello di essere un software gratuito, per cui non è richiesto alcun compenso economico in cambio. Se pensate che si tratti di un dettaglio di poco conto, dovreste pensare che quando acquistate un computer con un sistema preinstallato, state pagando anche per quest’ultimo e non lo state pagando poco.

Altro vantaggio propriamente tecnico: Linux sarebbe più veloce, stabile e immune da attacchi da parte di virus informatici e verrebbe corretto anche più in fretta.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp