miriam leone giffoni film festival

Entrata nella sala per parlare con i giurati l’aspettava il video di benvenuto proiettato sul grande schermo che l’ha emozionata tanto: “Il cuore mi batte forte e mi trema la voce, sono più emozionata di voi. Mi avevano detto che questo evento era unico e capisco perché sia tanto famoso, ha una formula originale e si respira un entusiasmo incredibile.

Un entusiasmo che restituisce parlando del grande amore per il suo lavoro. Ha appena ricevuto le prime sceneggiature della serie Sky 1993, sequel di 1992, di cui a breve partiranno le riprese. Un lavoro che ama e coltiva, studiando molto: “Da adolescente passavo tutto il mio tempo a studiare e lo faccio ancora. Ho sempre sognato di fare l’attrice, ma a un certo punto è subentrata la paura di aver avuto desideri fuori proporzione e ho lasciato perdere. Una vocina mi diceva che stavo sprecando la mia vita. Così ho usato Miss Italia come ultima carta e ha funzionato. Mi sento fortunata di questa vetrina e rifarei tutto da capo, Le Iene incluse, dove ho imparato a prendermi meno sul serio”.

Intanto torna al cinema In “Guerra Per Amore“, diretto e interpretato da PIF nel ruolo di Arturo, che sarà nelle sale dal 27 ottobre: “Interpreto Flora, la ragione per cui Arturo va in guerra. Per me PIF è un poeta: ha un modo unico di raccontare la realtà”.

www.theitalianreve.com