Quando la musica emoziona… Silenziosamente

Si intitola “Silenziosamente” il brano scritto da Grazia Di Michele ed interpretato da Manuel, cantante, attore ed insegnante, che ha scelto di fare della musica e dello spettacolo la propria vita. [Photo Credit: Barbara Gallozzi]

Silenziosamente, Manuel

Si sa, lavorare duramente è spesso la chiave del successo, tuttavia ci sono alcuni ambiti in cui il lavoro non è sufficiente e lascia spazio al talento e alla passione. È il caso di Manuel, insegnante di canto, attore e ballerino che ha lanciato il singolo “Silenziosamente” scritto da Grazia Di Michele.

Preso da un attimo di coraggio, Manuel è riuscito a superare l’emozione facendo ascoltare all’insegnante di “Amici” alcune cover cantate da lui. Da qui è iniziato un sodalizio artistico che culmina con la realizzazione del singolo “Silenziosamente” (riprese, regia e montaggio del video sono di Emanuele Drago) e noi abbiamo avuto modo di intervistare Manuel e Grazia Di Michele.

Manuel
Manuel

Manuel, ci racconti in breve la canzone? “Silenziosamente è un brano che parla di ognuno di noi, delle insicurezze, dei dubbi che ognuno di noi ha, ma che spesso non vengono ascoltati o vengono ritenuti banali mentre per noi invece sono importanti”.

Tu sei un insegnante di canto, come ti sei preparato per l’interpretazione del brano? Come hai lavorato sul testo e sulla musica? “Per l’interpretazione parto sempre dalla lettura del testo per cercare di capire l’atmosfera del brano e per crearmi, in testa, il “mio film”. Poi inizio a lavorare proprio sul pezzo, cantando e cercando di trasmettere le emozioni che vivo nel “mio film”. Il tutto aiutato da Cristina Rampini, insegnante e collega, che mi aiuta sempre nella preparazione dei brani”.

Manuel
Manuel

Come è nata la collaborazione con Grazia Di Michele? “La collaborazione con Grazia di Michele è nata quasi per caso, una sera, riaccompagnandola in albergo dopo un evento, decido di farmi coraggio e di farle ascoltare alcune cover che avevo registrato e così le chiedo di ascoltare la mia interpretazione di “Portami a ballare” di Barbarossa. Lei rimane colpita e mi chiede se potevo darle il cd e chiaramente io non me lo sono fatto ripetere due volte! Da lì, mi ha proposto di cantare il brano “Silenziosamente” che a me è piaciuto fin da subito!”

Cosa provi ora vedendo il video e il progetto realizzato? “È una grande emozione, sopratutto perché mi rendo conto che uscire con un primo inedito scritto da Grazia di Michele è sicuramente una grande fortuna ed una grande responsabilità”.

Parlando di futuro, ci sarà un album? “Sì, al momento sto lavorando su un altro brano scritto da Ida Elena Derazza con la musica di Nando Remondino e l’obiettivo è sicuramente quello di uscire con un album”.

Grazia Di Michele
Grazia Di Michele

Grazia Di Michele, come è nato il brano? Da cosa hai tratto ispirazione? “Ho scritto questa canzone un po’ come tutte le canzoni che scrivo, sotto l’impulso di raccontare quanto sia importante l’ascolto. Parliamo molto ma non sappiamo ascoltare e per chi non viene ascoltato è una condizione ed una sensazione bruttissima. Poi ci capiterà prima o poi, se non ci è già capitato nella vita, anche a noi e quindi è nata questa canzone che si chiama “Silenziosamente” dove in una coppia, in cui non si dialoga più, nascono quei buchi, quei momenti di vuoto che non si riescono a colmare e che alla fine creano un distacco netto”.

Come nasce il desiderio di fare interpretare a Manuel Silenziosamente? “Le canzoni a volte rimangono in un cassetto per anni. Alcune decido di interpretarle personalmente altre rimangono li finché non trovo un artista che ritengo possa avere il carisma e il timbro giusto per interpretarle. Nel caso di Manuel, quando ho ascoltato la sua voce e il suo modo di rendere intenso un brano ho capito che era l’artista che cercavo per Silenziosamente”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp