John Lennon: 35 anni dalla morte dell’artista di “Imagine”

John Lennon moriva assassinato l'8 dicembre del 1980: finiva così la vita del mito dei Beatles e uomo simbolo del pacifismo, famoso in tutto il mondo.

john lennon

Assassinato a New York l’8 dicembre del 1980, John Lennon è uno degli artisti più famosi della storia della musica e non solo. Anima dei Beatles e solista che si è distinto per il suo attivismo politico pacifista.

Colpito da 5 colpi di pistola, sparati da Mark David Chapman, di fronte agli occhi esterrefatti della moglie Yoko Ono, John Lennon muore assassinato a 40 anni.

John Lennon nasce a Liverpool il 9 ottobre del 1940 e dal 1962 al 1970 è compositore, musicista e cantante dei Beatles. In coppia con Paul McCartney forma un’unione musicale delle più importanti del panorama musicale del XX secolo, realizzando alcune delle canzoni più celebri e famose della storia del Rock an roll. Insieme a loro, a formare la band c’erano George Harrison e successivamente Ringo Star.

“Gli anni ’70 hanno assistito a una rivoluzione tra i giovani, che non si è limitata solo ad alcuni piccoli segmenti o classi, ma che ha coinvolto l’intero modo di pensare. Toccò prima i giovani, poi la generazione successiva. I Beatles furono parte di questa rivoluzione. Eravamo tutti nella stessa barca: una barca che andava alla scoperta del Nuovo Mondo. I Beatles erano di vedetta” Disse John Lennon.

Nel 2002, la BBC ha indetto un sondaggio relativo alle 100 personalità britanniche più importanti di tutti i tempi e John Lennon si è posizionato all’ottavo posto.

Conclusa l’esperienza con i Beatles, l’artista inizia la carriera come solista, diventando autore di musica e testi poetici, attivo politicamente e pacifista convinto.

Per quanto riguarda la vita privata, John Lennon si sposa due volte: la prima con Cynthia Powell dalla quale nasce il figlio Julian e la seconda con Yok Ono da cui ha avuto il figlio Sean.

All’interno della classifica stilata dal “Rolling Stone”, John Lennon” si posiziona al 5° posto nella lista dei 100 migliori cantanti e al 55° posto nella lista dei 100 migliori chitarristi.

A porre fine alla vita di John Lennon è stato un fan in cerca di fama che come motivazione addusse: “Sentivo che uccidendo John Lennon sarei diventato qualcuno. Invece sono diventato un assassino e gli assassini non sono nessuno”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp