Lingue: l’italiano utile solo in viaggio

In occasione della giornata europea delle lingue, Babbel analizza i dati di un sondaggio internazionale e ci comunica quanto è multilingue l'Europa e quali sono le lingue più conosciute.

Babbel sondaggio studio lingue

In occasione della giornata europea delle lingue, Babbel analizza i dati di un sondaggio internazionale e ci comunica quanto è multilingue l’Europa e quali sono le lingue più conosciute.

Pare che una delle motivazioni più forti per imparare una nuova lingua sia la presenza in famiglia di una persona proveniente da un altro Paese; Inghilterra, Svizzera e Francia sono le realtà più multiculturali, in cui i bambini si avvicinano più facilmente alle lingue straniere.

Seguendo i dati tratti dal sondaggio, la lingua più studiata è l’inglese con il 28%, segue lo spagnolo con il 18%, mentre italiano e francese si collocano al terzo posto con il 13%. Facilitare la comunicazione è la motivazione che fa scegliere l’inglese come prima lingua da studiare.

Babbel sondaggio multilingue
Babbel sondaggio multilingue

Per quanto concerne lo studio dell’italiano, risulta fondamentale l’aspetto turistico: la maggior parte degli intervistati dichiara di volerlo imparare per poterlo capire in viaggio.

Il pensiero su cui tutti gli intervistati sembrano essere d’accordo quasi all’unanimità è legato al fatto che studiare una lingua sia un ottimo modo per mantenere fresca e giovane la mente; una ricerca scientifica conferma questa idea comunicando che imparare una lingua diversa dalla propria sia utile per allenare il cervello a qualsiasi età.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp