Costume National. Dancing with an urban angel

Sfilano gli angeli minimal, chic e rock and roll di Ennio Capasa per Costume National. L'uomo per l'Autunno-Inverno 2015/2016.

“Oggi più che mai abbiamo bisogno di angeli” afferma giustamente Ennio Capasa, designer di Costume National. Ecco allora che gli angeli urbani della pre-fall donna 2015 fotografati a Santa Monica sul tetto dell’hangar dove si è svolto l’evento “Heaven” con l’artista Marina Abramovic li troviamo ora a Milano – in occasione della Moda Uomo – ma in versione maschile. E l’attitude è decisamente minimal ma chic e assolutamente rock and roll.

Bella sfilata – musica dello show compresa – questa mattina, quella di Costume National, ai Laboratori Scala Ansaldo, dove il “Dancing with an Urban Angel” tema della collezione, si traduce in tessuti e pellicce. I primi a volte accoppiati: per esempio il panno e suede con i dettagli metallici. Ma anche twill gessato e lana stampata pied de poule o check. E troviamo anche il Mohair e Sherling…

I trench sono doppiopetto con i bottoni automatici in acciaio. Il militare è l’ispirazione per alcune giacche ricoperte di strass termo adesivati e ancora giacche e cappotti customizzati con tasche patch in suede o pelle ma anche spencer e frack con bottoni di acciaio.

A punta con tacco e dettagli occhielli metallici, gli angeli camminano indossando ankle boots in crosta e vacchetta e vitello. E la palette della collezione – nel total white della location – è fatta dal cammello, il turchese o il purple, ma anche il blu uniform, il cognac, il grigio e il nero.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp