Atelier Versace SS 2015 / Paris Fashion Week

"La couture è un laboratorio, una zona franca dove esplorare scontri di idee e di materiali con la massima libertà creativa" racconta Donatella Versace. In passerella una celebrazione del corpo e delle curve femminili con tagli mozzafiato.

Donatella Versace porta in passerella per la Spring-Summer 2015 una haute-couture sensualmente sexy, intelligentemente audace. Abiti da sogno aderenti e ricchi di “semplici” lavorazioni. Il corpo femminile in primo piano. Vestito, velato, impreziosito, enfatizzato. Celebrato.

Abiti come body-painting. Tute e completi fluttuanti che accarezzano il corpo, abiti in cady di seta più lughi sul fronte che sulla schiena, che, chiusi sulle spalle si aprono sulle gambe.

Ricami, Emojis creati in esclusiva per la collezione, impressi sul tessuto o ricamati in 3D. Curve e riccioli. Tagli. Tanti tagli. Tagli netti, vivi, audaci, sexy.

Per il suo Atelier Versace, Donatella gioca con colori forti e brillanti. Un attitudine positiva, sicura di sé. Una donna strong e sexy. Che veste il suo corpo, le sue curve, senza nasconderlo. Abiti per enfatizzare la bellezza della silhouette femminile al massimo.

La couture è un laboratorio, una zona franca dove esplorare scontri di idee e di materiali con la massima libertà creativa. Nel XXI secolo, l’haute couture non può che essere sperimentazione ed eleganza“. Donatella Versace

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp