Fausto Puglisi e Gilmar: accordo di licenza di 4 anni

Fausto Puglisi si affida a Gilmar! I due annunciano un accordo quadriennale di licenza in esclusiva, con opzione di rinnovo per i successi quattro anni. Un accordo che riguarda la produzione e la distribuzione della collezione, ovviamente sempre rigorosamente Made in Italy.

Fausto Puglisi affida il suo Made in Italy a Gilmar con un accordo di licenza di quattro anni.

Il contratto prenderà il via con la stagione Primavera-Estate 2015 con una primissima uscita prevista per la collezione Resort 2015 presentata a New York il prossimo giugno.

L’importante accordo tra i due riguarda la produzione e la distribuzione dell’intera collezione. “Sono molto felice di lavorare con Paolo Gerani, a capo di un’azienda leader del Made in Italy, con grande know-how e tradizione pur con un approccio all’avanguardia, per le collaborazioni con designer italiani e internazionali di altissimo profilo. Il nostro accordo di licenza è fondamentale per dare continuità al progetto Fausto Puglisi anche per chi – come buyers e department stores – ha creduto nel marchio sin dall’inizio. Continuità che una grande azienda strutturata come Gilmar può dare, pur mantenendo la mia indipendenza.” afferma Fausto Puglisi.

Per Paolo Gerani, Amministratore Delegato di Gilmar invece “Fausto Puglisi è un esempio dell’eccellenza italiana nel mondo. Sono davvero contento di iniziare questa prestigiosa collaborazione che segna una tappa importante nella strategia di sviluppo del Gruppo Gerani. Penso che Fausto Puglisi sia un marchio dall’enorme potenzialità nazionale ed internazionale e sono sicuro che la spiccata attitudine creativa di Fausto ed il grande know-how produttivo di Gilmar, daranno risultati eccellenti, sia che si parli di maglieria, di denim, di pelle o di creazioni speciali con lavorazioni particolarmente preziose.” E.L.

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter di FASHION TIMES

Paolo Gerani by Bryan Adams

Paolo Gerani by Bryan Adams

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp