New York anni ’50 per Guglielmo Capone | Sfilata

E' una collezione dedicata ad un uomo attento ai cambiamenti e che non ama ostentare, quella presentata da Guglielmo Capone per l'Autunno-Inverno 2014/2015.

Si parte per un viaggio nel tempo, nella New York di fine anni ’40, inizio anni ’50. Entriamo nei famosi jazz club di Harlem e del Village dove il sound euforico delle orchestre di Duke Ellington e Glenn Miller risuonava fino a tarda notte. Anni di fervore, dove stile e tradizione si mescolano ad una nuova creatività, dando vita ad un linguaggio senza tempo.

Ecco l’epoca a cui Guglielmo Capone si ispira per la sua prima collezione Uomo Autunno-Inverno 2014/2015.

Guglielmo Capone Autunno-Inverno 2014/15

Guglielmo Capone Autunno-Inverno 2014/15

Guglielmo Capone Autunno-Inverno 2014/15

Molto importanti nella collezione, volumi e proporzioni. Giacche e pantaloni sono in lana armaturata, i cappotti in doppio panno mentre caban e blouson sono in pelle scamosciata mescolata a panno di lana, oppure cavallino rasato e montone.

I cardigan sono over in filati mouliné su pullover collo alto, i pull in jacquard effetto check, ad intarsio colorato o a coste vanisé. La palette cromatica è essenziale e propone tinte come il cera, il cammello, l’ebano e il nero. A.R.

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter di FASHION TIMES

Guglielmo Capone Autunno-Inverno 2014/15

Guglielmo Capone Autunno-Inverno 2014/15

Guglielmo Capone Autunno-Inverno 2014/15

Commenti

comments