Spotify: ecco i brani che sbagliamo di più

Spotify ci svela una divertente classifica. Scopriamo i 10 brani di cui gli italiani sbagliano più spesso le parole. Non solo canzoni in inglese ma anche nella nostra lingua...

Spotify ha indagato e ha scoperto qual è la canzone che gli italiani sbagliano di più quando si tratta del testo. Ecco la top 10 degli errori più clamorosi, non solo in inglese, ma anche nella nostra lingua…

Partiamo dalle posizioni più basse con il brano di David BowieHeroes“. Se tutto il mondo canta ‘We can be Heroes just for one day‘ in Italia il testo diventa ‘We can be yellow for one day‘! Completamente ridicolo il brano di Louis ArmstrongOh when the saints go marching in” che da noi diventa ‘Oh uennesen go macinin‘. Qualcuno ci spieghi cosa voglia dire?

Ottavo posto per The Fray con “How to save a life” che si trasforma in “How to stay alive” e settimo posto per “Raccontami” di Francesco Renga che da ‘Ti ho vista delusa, sempre più lontana‘ diventa ‘Ti ho vista a Perugia, sempre più lontana‘.

Il jingle della serie Friends composto da The Rembrandts si trasforma in ‘I’ll bidè for you‘ da “I’ll be there for you‘ mentre Lucio Battisti si rivolterà nella tomba sentendo il suo brano “Il tempo di morire” storpiato da ‘Motocicletta dieci HP‘ a ‘Motocicletta, riesci a capì?‘.

Ma quanta fantasia hanno gli italiani? Il ritornello del brano dei Daft PunkGet Lucky” passa da ‘We’re up all night to get lucky‘ a ‘We rob a Mexican Monkey‘!!!

Ora arriviamo al podio. Medaglia di bronzo per la canzone “Loser” di Beck che diventa ‘So open the door, I’m a looser baby‘ da ‘Soy un perdedor, I’m a looser‘. Secondo posto per Aleandro Baldi e Francesca Alotta con “Non amarmi” che cantano ‘Non amarmi perchè vivo all’ombra‘ ma per noi diventa ‘Non amarmi perchè vivo a Londra‘.

E infine al primo posto si aggiudica la medaglia d’oro la canzone resa famosa dalla serie Dawson’s CreekI don’t want to wait” che diventa un miscuglio di lettere senza senso ‘Adouanaueii‘.

Tutti conosciamo persone che sbagliano costantemente le parole di una canzone e sicuramente è capitato anche a ognuno di noi di cambiare involontariamente il testo del nostro brano preferito”, dichiara Will Hope, Director of Label Relations di Spotify. “La ricerca che abbiamo condotto rivela come storpiare le canzoni sia un fenomeno mondiale. Se però gli inglesi appassionati di musica sono perfezionisti e non mancano di far notare ai propri amici gli errori commessi, gli utenti italiani non si fanno infastidire troppo, forse perché sono i primi ad inventare i testi quando non li conoscono”. A.R.

Sempre aggiornato sulle nuove tendenze | Newsletter FASHION TIMES

Spotify

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp