Joss Stone è l’incarnazione del diavolo… complotto per ucciderla!

Essere amica dei reali d'Inghilterra le è quasi costata la vita. La cantante Joss Stone ha testimoniato contro due pazzi che nel 2011 hanno tentato di rapirla con l'intento di eliminarla...

Strana e sconcertante notizia quella che leggiamo questa mattina sui giornali di gossip. La cantante 25enne Joss Stone ha rischiato grosso, e sicuramente, d’ora in poi, chiuderà bene le porte di casa. Nel giugno 2011 due uomini, Junior Bradshaw di 32 anni e Kevin Liverpool di 35 anni, sono stati arrestati mentre si aggiravano con fare sospetto attorno all’abitazione della Stone, nel Devon.

Joss Stone

Joss Stone

La cantante ha testimoniato contro questi due pazzi che, a quanto pare, avevano un piano dettagliato per il suo omicidio.

Quando sono stati arrestati erano in possesso di una spada samurai, un martello, un coltello, un passamontagna, dei guanti, sacchetti neri, nastro adesivo e un quaderno con il loro piano: rapire Joss Stone e poi decapitarla. Il movente? Joss Stone è l’incarnazione vivente del diavolo, va eliminata!

Joss Stone, ha dovuto, forza di cose tutelersi, e ha confidato: “Avevo un allarme, ma non l’ho mai attivato ne chiudevo a chiave la porta di casa. Ho vissuto a Devon per tanto tempo e nessuno ha mai chiuso le proprie porte. Ora lo faccio, naturalmente. Chiudo la porta a chiave e serro le finestre. La gente poteva entrare dal mio cancello e venire in cucina a salutarmi. Ora invece ho un portone con una chiave a combinazione, è più sicuro“.

Che nel 2013 si possano pensare ancora queste cose, lascia basiti. Ancora di più se queste teorie vengono seguite da possibili crimini, manco fossimo nel medioevo a dare caccia alle streghe.. A.R.

NEWS MODA SULLA TUA MAIL

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp