Il caso

Dovrebbe pesare meglio le sue parole, il politico che ha insultato l'attrice Mila Kunis. Presa di mira da Igor Miroshnichenko è stata definita dall'uomo come una "sporca ebrea".

L’attrice Mila Kunis, ebrea nata in Ucraina, è stata insultata da un politico del paese, Igor Miroshnichenko. L’uomo ha definito, senza un preciso motivo, Mila con il termine di “zhydovka”, parola dispregiativa antisemita usata per definire gli ebrei nel periodo dell’Olocausto.

Dopo le numerose proteste della comunità ebraica in Ucraina, il governo ha annunciato che il termine poteva essere usato tranquillamente, vista la presenza nel dizionario ufficiale e, a quanto pare, non viene definito nemmeno come un insulto.

In una lettera indirizzata al Primo Ministro Ucraino, il Rabbino Marvin Hier del Simon Wiesenthal Center di Los Angeles ha spiegato: “Il termine ‘zhydovka’ si traduce in ‘sporca ebrea’… era usato come insulto dai nazisti e dai loro collaboratori per definire gli ebrei da uccidere a Babij Jar e nei campi di sterminio“. Per il momento non c’è stato nessun commento da parte dell’attrice. A.R.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp