La Minimal Art ispira la P-E 2013 Mantù

La Minimal Art con i suoi maggiori esponenti come Kazimir Malevich e Scot Heywood, ispirano la collezione primavera-estate 2013 Mantù. Sapienza dei tagli e decoro danno dinamismo a questa nuova collezione...

Animata da un nuovo dinamismo, la collezione primavera-estate 2013 Mantù è attraversata da nuovi tagli e costruzioni. La gonne si gonfiano e i pantaloni restano stretti. Le giacche sono ridotte, ma le t-shirt sono maxi e over. I decolletés sono profondi e sottolineati da ruches. Creano dinamiscmo anche i dettagli come le paillettes e le stampe geometriche o floreali molto spesso accostate che creano un nuovo fil rouge.

Mantù Primavera-Estate 2013

Mantù Primavera-Estate 2013

Mantù Primavera-Estate 2013

Mantù Primavera-Estate 2013

La palette cromatica propone nuances che vanno dal verde al rosso passando per il giallo, il caramello e infine il bianco che armonizza il tutto.

Una collezione semplice e femminile che però può essere scossa da capi più audaci. Ne è un perfetto esempio il bolero in visone o il reggiseno trompe l’oeil che fa un tutt’uno con il capo. A.R.

Mantù Primavera-Estate 2013

Mantù Primavera-Estate 2013

Mantù Primavera-Estate 2013

Mantù Primavera-Estate 2013

Diventa Fan di Fashion Times su Facebook e seguici suTwitter

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp