Una start-up americana ha praticamente dichiarato guerra alla moda dei “follower” su Twitter: l’obiettivo di raggiungere più contatti possibili, per intendersi, come i “fan” delle pagine di Facebook. Pare che la maggior parte di questi follower siano falsi. Una delle prime vittime, dopo il nostrano Beppe Grillo, è nientemeno che il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama, che su 18 milioni di seguaci, solo il 30% di questi sarebbero reali.

Entra nel mirino anche Lady Gaga, la pop star più seguita in assoluto, con oltre 29 milioni di follower! Peccato però che dietro tutto questo ci sia una truffa e solo il 28% di questi fan sono reali.

Ma come fanno i VIP a ingannare tutti registrando incrementi di follower falsi? La risposta è un programmino che si chiama Twiends, che vi permette di acquistare crediti in base ai profili che seguite e utilizzare questi stessi crediti per farvi seguire. Per maggiori info leggete questo articolo F.A.