Le Vibram FiveFingers partono per le Olimpiadi di Londra 2012

Vibram FiveFingers è pronto per partire per i Giochi Olimpici di Londra 2012. Accompagnerà gli atleti italiani in questo percorso e oggi scopriamo la velocista Marzia Caravelli.

Mancano poco più di 60 giorno all’inizio dei Giochi Olimpici di Londra 2012 e Vibram FiveFingers è già pronta. Il brand italiano supporterà alcuni atleti della Nazionale durante le sessioni di allenamento.

Tra questi la velocista ed ostacolista italiana Marzia Caravelli che nel 2011 si è piazzata terza ai Campionati Europei di Atletica a squadre, nonché la Campionessa italiana nel 2010 nei 60 e 100 metri ostacoli e nel 2011 ha confermato il suo titolo nei 100 metri ostacoli e nei 200 metri. Ecco alcune domande fatte a Marzia:

A parte l’allenamento da ostacolista e velocista, come alleni i piedi in modo specifico?
Alleno i piedi in modo concentrato e specifico quasi tutti i giorni, per mantenerne la forza, l’ampiezza di movimento, la reattività e agilità. Per un’ostacolista come me, l’appoggio e l’uso dei piedi e’ fondamentale. Devo cercare di utilizzare al massimo i miei piedi. Ogni piccolo aiuto in più conta. Per me la differenza tra la qualificazione e l’esclusione, tra il podio e la classifica generale e’ una manciata di centesimi di secondo.
La mia routine consiste nel rifamiliarizzare ogni giorno con il piede nella sua totalità. Per semplicità lo divido in 4 parti (falangi, metatarso, arco longitudinale e calcagno) e tenendo presente l’interno (la parte mediale) e l’esterno (la parte laterale). Poi camminando con il movimento delle braccia alternato mi riscaldo con movimenti a bassa intensità: sequenze di 4 appoggi (2 per piede) laterali (supinazione estrema), poi 4 sulle falangi, poi 4 mediali (pronazione estrema) e 4 sul calcagno. Poi ripeto il tutto ma con solo 2 appoggi. E in finale un appoggio alla volta, ma caricando in equilibrio monopodalico a turno, le 4 parti del piede: laterale, falangi, mediale e calcagno. Le sequenze vengono poi ripetute aumentando intensità alzando la coscia più in alto come nello skip classico. Questa sequenza dura dai 10 ai 15 minuti. Traggo anche ispirazione dalla “Education section” della Vibram su vibramfivefingers.it/education_why_barefoot e naturalmente alla non poca esperienza per integrare altri esercizi per la corsa.

Come vivi questo momento preolimpico cosi importante? Ripongo totale fiducia nel mio allenatore Marcello Ambrogi e ringrazio in particolar modo Vibram Spa, mio sponsor ufficiale, azienda leader di Varese produttrice di suole, che ha fortemente creduto in me e nel mio sogno olimpico. In quanto corridore ostacolista, io alleno i miei piedi anche con le Vibram FiveFingers, l’innovativo guanto da piede unico per la combinazione di forma, design, flessibilità, leggerezza e resistenza allo scivolamento. Grazie alla Vibram è stato finalmente possibile ridurre una parte dei miei impegni lavorativi in favore di quelli sportivi, che culmineranno con la convocazione Olimpica per Londra 2012. La fiducia e la vicinanza offerta dalla Vibram è fonte di serenità e di stimoli, così come lo sono stati l’idea e la possibilità di far parte del progetto Vibram FiveFingers, legato all’allenamento multisport, alla corsa e all’atletica leggera. A.R.

Diventa Fan di Fashion Times su Facebook e seguici suTwitter

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Marzia Caravelli, Vibram FingersMarzia Caravelli, Vibram Fingers
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp