Il cerchio, forma perfetta anche per Mykita e Alexandre Herchcovitch

Nella collezione di occhiali da sole by Mykita ed Alexandre Herchcovitch c'è un po' di Le Corbusier, un po' di anni '30 e un pizzico di anni '50. ARITANA ed ANAI (rivisitazione dei modelli storici del brand) danno il benvenuto a REGINA e GOLDA...

Il cerchio, forma perfetta che non ha inizio e non ha fine nella quale può essere inscritto il corpo di un uomo, quello Vitruviano di Leonardo Da Vinci ad esempio, o la Terra, o Dio, o il Cielo… Per Mykita e lo stilista brasiliano Alexandre Herchcovitch la perfezione data da questa rotondità viene designata sotto forma di occhiali da sole.

Neri, spessi e tondi furono inseparabili per l’architetto svizzero Le Corbusier, che li indossava con lenti trasparenti e spessa montatura. Da qui l’idea di creare modelli ispirati agli anni ’30 del Novecento, con un accorgimento in più: il colore.

Amo lavorare con i colori che non ho mai usato prima. – spiega Alexandre Hechcovitch – Questa stagione è influenzata da stoffe vintage stile anni ’50 e ’60 i cui colori intensi sono sbiaditi nel corso dei decenni.

REGINA, GOLDA, ARITANA e ANIA sono i 4 modelli che vi faranno girare la testa, facendovi ricordare che: “I nostri occhi sono fatti per vedere le forme nella luce. Le forme primarie sono le forme belle perché si leggono chiaramente.” (Le Corbusier, Paris 1923). Non vi è venuta voglia di comprarli? E.M.

Diventa Fan di Fashion Times su Facebook e seguici suTwitter

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Mykita
Mykita
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp