Gli anni ’60 ispirano l’estate Gant

Nato nel 1949 a New Haven nel Connecticut, il brand Gant pesca nel suo archivio per la collezione di camiceria primavera-estate 2012. La rinomata Università di Yale ispira la collezione Yale Co-op che potete trovare negli stores già da questo mese.

Per la sua collezione primavera-estate 2012, il brand americano Gant si ispira ai capi indossati da studenti e professori di Yale negli anni ’60. Nasce così la linea di camicie Yale Co-op. La linea conta dieci modelli originali e sarà aggiornata ogni stagione con una selezione di nuove proposte. Il nome della linea trae ispirazione dal famoso negozio di Yale in cui gli studenti compravano tutto il necessario per la vita universitaria.

Per l’estate 2012 sono in arrivo le proposte in cotone fantasia madras declinate nel blu “Yale”. L’etichetta rimane come l’originale degli anni ’60, ossia con il logo Yale Co-op in blu e la scritta Gant Campus appena sotto. Anche il packaging rispecchia quello originale.

La campagna è stata realizzata ovviamente a Yale, nella famosa università del Connecticut dal fotografo svedese Oscar Falk.

Oltre 60 anni fa, Bernard Gant ha rivoluzionato il concetto di camicia in oxford grazie a invenzioni quali il locker loop e il terzo button down nel retro del collo, e tutt’oggi possiamo ammirare il grandioso impatto che la sua figura ebbe sull’American sportswear. Vogliamo proteggere questo patrimonio e vedere le nostre camicie di nuovo indosso a studenti e professori a Yale è fonte di infinito orgoglio” dice Bob Andrews, il direttore creativo in Gant. A.R.

Diventa Fan di Fashion Times su Facebook e seguici suTwitter

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

GantGant
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp