Moana, una produzione Sky Cinema realizzata da Polivideo, diretta da Alfredo Peyretti e con Violante Placido nei panni della mitica pornodiva, Fausto Paravidino è il manager Riccardo Schicchi, Giorgia Wurth è Cicciolina e Michele Venitucci interpreta il ruolo di Antonio di Ciesco (marito di Moana). Quella di Moana Pozzi è una storia coraggiosa ed emozionante ispirata alla mitica pornodiva, una vera e propria icona ma anche un personaggio misterioso e contraddittorio, oltre che una donna che ha combattuto l’ipocrisia, riuscendo ad essere estrema ed intelligente, ambiziosa e umana, contando su un fascino senza pari.

La mini-serie in due episodi, scava negli aspetti più intimi della vita di Moana, raccontando per la prima volta quanto è costato a Moana Pozzi essere Moana Pozzi. E mostra il percorso che ha condotto una ragazza di provincia, bellissima ed intelligente, di estrazione borghese, interessata alle buone letture ed educata secondo principi cattolici, ad intraprendere ad un certo punto una strada completamente estranea alle sue origini.

Per girare alcune scene del film, Violante Placido si è servita di alcuni pezzi esclusivi tra i quali 3 pellicce originali degli anni Ottanta realizzate dalla famosa sartoria Caponetto di Torino. Una ricerca di stile che ha coinvolto grandi marchi sartoriali come Gai Mattiolo e Sarli, simbolo della haute couture di quegli anni. Tra gli indimenticabili vestiti di Moana appositamente rifatti, anche l’abito rosso indossato durante la celebre intervista con Pippo Baudo. F.A.

Registrati gratis a Privalia: sconti fino al 70%

MoanaMoana