Uno specchio verso la gente: il progetto ODDPEOPLE

ODDPEOPLE, così si chiama il progetto lanciato nel 2005 da Luca e Alice, ex-studenti dello IED di Milano che hanno intrapreso un cammino molto originale e fuori dagli schemi. Cerchiamo di scoprire attraverso i loro lavori chi sono, cosa vogliono raccontarci e come questo progetto si sia sviluppato attraverso gli anni.

A cura di  Amelia Russo

ODDPEOPLE, così si chiama il progetto lanciato nel 2005 da Luca e Alice, ex-studenti delloIED di Milano che hanno intrapreso un cammino molto originale e fuori dagli schemi.

Cerchiamo di scoprire attraverso i loro lavori chi sono, cosa vogliono raccontarci e come questo progetto si sia sviluppato attraverso gli anni.

Non è facile definire con parole questo progetto: un archivio forse, uno specchio rivolto verso il pubblico dei festival ottenuto mescolandosi a loro, fondendosi talmente tanto con la gente da non passare più per reporter o fotografi. Catalogare e testimoniare come dicono loro, per ripartire sì con delle foto, ma anche una storia, delle amicizie e delle emozioni da far condividere attraverso polaroid cariche di colori, forme e movimento.

Il viaggio inizia con BURNING MAN, un festival che si svolge dal 1986, disperso nel deserto del Nevada a più di 100 km della prima città abitata. Una settimana, migliaia di persone, tanto sole, tanto caldo e la voglia di divertirsi…mettete tutto questo insieme ed ecco che prende forma questo  festival all’insegna dell’utopia e della stravaganza dove ogni partecipante può proporre una forma di espressione propria per interagire con gli altri. Installazioni, funamboli, body painting, abbigliamento cyber punk, concerti, barbecue e rave party, che si conclude con il rogo di un fantoccio antropomorfo di oltre 10 metri.

 

Altro continente, altra cultura, altro popolo…il viaggio continua in India con Holi o più comunemente chiamato Festival dei Colori. Scorrendo le foto piene di colori e movimento, ci accorgiamo che ci portano all’interno di questo festival, in mezzo al caos e alla gente.

Ma non solo fotografie di gruppi di persone in remoti luoghi in giro per il mondo…L’Adunata Nazionale degli Alpini per esempio, è una raccolta di ritratti iper realistici, dove ogni personaggio viene fotografato con un oggetto che lo caratterizza.

Ma basta con le descrizioni, ora godetevi alcuni degli scatti realizzati da Alice Flocco e Luca Paolassini. Se volete dare un’occhiata all’intero archivio fate un giro su www.oddpeople.net dove potrete anche ammirare video di alcuni eventi seguiti.

Burning Man Festival
 
 

 
 
 

 
 
 
 
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp