Non si tratta più di fantascienza. L’intelligenza Artificiale (AI) è già realtà. Le macchine sanno ormai svolgere compiti elaborati, dialogando fluidamente con l’uomo. Riescono persino ad apprendere dalle loro esperienze del passato, memorizzando abitudini e comportamenti umani. Un esempio di applicazione di AI? I veicoli che si guidano da soli. O ancora i sistemi di domotica che permettono di gestire temperatura e umidità di casa, in base ai nostri comandi vocali o alle consuetudini di ciascuno di noi.

Ma quali sono le tecnologie alla base dell’Intelligenza Artificiale? Scopriamo le 3 principali.

  1. Machine Learning

Grazie a questa tecnologia, le macchine possono imparare da sole a svolgere determinati compiti. Con un intervento umano minimo, il robot potrà fare scelte e previsioni. Il comportamento dell’uomo viene osservato e appreso. Una branca del machine learning è il deep learning, che si basa sulla costruzione di algoritmi con l’obiettivo di imitare il funzionamento delle reti neurali del cervello sapiens. Il gaming online sta integrando sempre più le tecnologie basate sul machine learning. In che modo? I giochi di ultima generazione, soprattutto le slot, hanno sviluppato la capacità di comprendere le abitudini dei clienti. Lo scopo? Rendere le offerte sempre più rispondenti ai desideri dei giocatori. Ogni gamer ha difatti le sue abitudini e le sue preferenze. Le AI ricordano ciò che ogni giocatore ama, proponendogli promozioni di sicuro gradimento.

  1. Natural Language Processing

Gli assistenti virtuali come Siri, Cortana e Alexa, sono capaci di capire ciò che diciamo loro. La comprensione e l’interpretazione del linguaggio umano vengono rese possibili attraverso tale branca dell’AI. Addirittura, si stanno sviluppando software in grado di comprendere il tono della voce, ossia i sentimenti alla base di una richiesta. Una sua applicazione è nelle chatbot, software in grado di rispondere a numerose interrogazioni scritte o a voce. I clienti vogliono infatti essere assistiti in ogni fase del processo di vendita. Non sempre le aziende possono  rispondere giorno e notte a tutte le numerosissime domande dei consumatori. Ecco che i sistemi di chatbot diventano l’ideale per un customer service efficace h24.

  1. Computer Vision

Le immagini e i video fanno pienamente parte della esperienza di navigazione del Web 2.0. Le macchine devono essere capaci di stare al passo con questo trend, riuscendo a comprenderne il significato, senza gli asettici Alt-text. Ecco che arriva in aiuto la tecnologia della Computer Vision, in grado di consentire ai sistemi il riconoscimento e la catalogazione non solo di immagini ma anche di oggetti del mondo reale con cui interagire. Quali sono le sue applicazioni? Su questa tecnologia si basa il riconoscimento biometrico facciale, per lo sblocco degli smartphone e i supporti per la videosorveglianza.

 

 

L’Intelligenza Artificiale sta rendendo l’utilizzo del Web e delle macchine in generale sempre più interattivo. Se si pensa che un tempo, per interagire con un robot, era necessario conoscere complicatissimi linguaggi di programmazione, oggi sembra che il futuro sia già alle porte.