La pandemia innesca il boom dell’e-commerce e dello shopping online

Da quasi un anno la situazione economica in Italia è segnata da profonde trasformazioni per via della pandemia di Covid 19.
boom e-commerce

I settori più colpiti sono il commercio, per via delle lunghe chiusure durante i diversi lockdown (nazionali o meno) dei negozi che non siano di prima necessità;  i bar e i ristoranti; il settore del turismo e in fine quello  della cultura, che ha visto chiudere le porte di cinema, teatri e musei.

Nell’impossibilità  di soddisfare i nostri vari bisogni di consumo come prima, moltissimi di noi si sono rivolti all’e-commerce, che ha offerto un’alternativa incredibilmente efficace alla situazione per molti settori. Grazie alla possibilità di fare shopping online, quest’ultimo si è trasformato di fatto nella principale via per il consumo. Così tantissime persone si sono rivolte a questa tecnologia di consumo in vari ambiti, come in questi esempi.

Il cibo e la ristorazione

Le lunghe giornate passate a casa senza la possibilità di uscire per mangiare fuori hanno fatto del settore della ristorazione a domicilio uno dei settori trainanti del boom dell’e-commerce,  piazzandosi in testa tra tutti i vari ambiti del commercio online. In effetti la ristorazione da asporto ha registrato un aumento del 56%  durante il 2020 rispetto al 2019.

Abiti e accessori

Con tutti i negozi e centri commerciali chiusi durante il lockdown, ai consumatori non rimaneva altra scelta che passare da internet per poter fare degli acquisti. Ormai tutti i grandi negozi hanno dei siti internet molto sviluppati e progettati appositamente per l’e-commerce grazie ad uno spazio privato per l’utente, delle foto in alta definizione dei prodotti, la consegna a domicilio e soprattutto la possibilità di restituirli in caso di problema.

Così le vendite nell’abbigliamento da donna e nell’abbigliamento da uomo, ma anche negli accessori moda e per lo sport, nel corso del 2020 sono cresciuti del 21% rispetto al 2019. un paio di scarpe e persino un computer o un cellulare non era più affatto un problema.

Tecnologia

Con l’incremento esponenziale del ricorso alla DAD e al telelavoro, anche le vendite di oggetti di tecnologia sono aumentate, crescendo del 18% rispetto al 2019. Naturalmente trainate dal settore online.

Arredamento

Per molti la pandemia è stata l’occasione di cambiare i mobili di casa o di comprarne di nuovi, ma soprattutto riempire le proprie giornate a montarli. Così il settore dei mobili di casa ha registrato un aumento del suo fatturato online del 32%.

Tutta questa dinamica ci mostra chiaramente che lo shopping online non è più soltanto una scelta ma una vera necessità, confermata dal numero crescente dei nuovi “web shopper” ovvero i compratori online (+1,3 milioni) nel 2020. È molto probabile che questa tendenza persista anche durante il 2021 perché la situazione non è del tutto sicura dal punto di vista dei contagi, ma anche e soprattutto perché molti clienti hanno preso coscienza dell’enorme vantaggio di usare l’e-commerce per fare i loro acquisti, soprattutto in termini di risparmio di tempo e di energia.

Ma il pubblico si è rivolto alla rete anche per altre attività oltre agli acquisti, ad esempio per l’intrattenimento. Tutti i principali servizi in streaming di intrattenimento (da quelli per film e serie tv a quelli per la musica) hanno visto crescere il loro volume di traffico.

Altro settore di cui si parla poco ma che ha registrato degli ottimi risultati durante la pandemia è il quello del gambling online.  Con la chiusura dei casinò di terra e delle sale gioco, i casinò online e le varie piattaforme di gambling sono diventati l’unica possibilità di divertimento per tutti gli appassionati di giochi d’azzardo. In effetti hanno sempre continuato a funzionare e la pandemia è stata anche un vero test per loro. I loro server hanno retto l’aumento del traffico registrato durante questo periodo. Grazie alla rete, anche nei periodi in cui casinò, sale slot e bar erano chiusi i giocatori hanno potuto giocare alle slot machine online su siti come slotmachinegratis.com, continuando a divertirsi a piacimento.

Il 2020 ha dimostrato ai consumatori le enorme potenzialità degli acquisti online, un trend che difficilmente sarà invertito dal ritorno alla normalità, che comunque è purtroppo ancora lontano.


Fonte foto: PhotoMIX Company da Pexels

Commenti

comments