CR7: un campione in campo ed anche di fatturato

Cristiano Ronaldo è uno dei calciatori più forti di tutti i tempi. L’asso portoghese lo sta confermando anche nei primi mesi della sua nuova avventura in maglia Juventus.

cr7

Il club bianconero, infatti, con l’acquisto dell’ex Real Madrid ha assunto una nuova dimensione ed ora l’obiettivo è quello di vincere la prossima Champions League confermando i pronostici degli esperti sui bianconeri.

Il forte calciatore portoghese si sta facendo apprezzare anche in Italia per le sue doti tecniche ed atletiche, ma anche per i suoi enormi guadagni. Cr7 è, infatti, una vera e propria macchina da soldi, capace di fatturare decine milioni di euro l’anno. Ronaldo è, al momento, lo sportivo più pagato al mondo avendo incassato nel 2017, secondo un’indagine di “Forbes”, circa 93 milioni di euro. In questa speciale classifica precede il cestista LeBron James, l’eterno rivale Leo Messi, il tennista Roger Federer e un’altra stella della NBA, Kevin Durant.

Una delle ultime conquiste dell’asso portoghese è la sponsorizzazione con Yamamay con la sua linea di intimo CR7. Il gruppo Inticom, che produce il brand italiano di lingerie, ha infatti stretto un accordo di commercializzazione in esclusiva in tutti i suoi punti vendita della collezione di intimo di Cristiano Ronaldo con Brandsdistribution, divisione di Idt, da anni distributore ufficiale della linea.

Altra grande azienda è Tag Heuer. L’azienda svizzera produttrice di orologi ha in essere un contratto con il portoghese dal 2014. Ben si sposa, infatti, il concetto di lusso ed esclusività con quello che è il lifestyle ostentato dal giocatore.

Ma non è tutto, oltre all’underwear Cristiano Ronaldo firma anche coperte con il suo volto, oltre al famosissimo CR7 Fragance, la linea di profumi del campione portoghese che conta due essenze, legacy e legacy private edition.

Oltre ai guadagni e alle prestazioni calcistiche, Cristiano Ronaldo si contraddistingue per le sue attività in favore delle persone bisognose. L’ex stella di Manchester United e Real Madrid è da anni testimonial di Save The Children, associazione che sponsorizza anche attraverso la sua azienda CR7. Tanti non sanno che i suoi trofei non stanno in una bacheca, li vende, li mette all’asta, proprio per beneficienza: la Scarpa d’Oro fu venduta per 1,5 milioni di euro e il denaro servì per ricostruire alcune scuole di Gaza, in Palestina.

Il numero sette più famoso al mondo si è anche messo a servizio di Unicef e World Vision.Nel 2011 dopo aver vinto la Scarpa d’oro con il Real Madrid (40 gol) la donò alla fondazione del club blancos perché la mettesse all’asta: il ricavato (1.5 milioni) venne utilizzato per ricostruire delle scuole a Gaza, in Palestina. A ottobre scorso ha messo in vendita una copia del Pallone d’Oro conquistato nel 2013: i 600 mila euro raccolti sono stati versati all’associazione Make a Wish che offre assistenza ai bimbi malati terminali e alle loro famiglie.

Un campione a tutto tondo che sin dalle origini ha dimostrato di poter diventare uno dei calciatori più forti di tutti i tempi. L’asso portoghese, dopo aver vinto praticamente tutto con le maglie di Sporting LisbonaManchester United e Real Madrid è approdato nella Juventus con una mossa di mercato che ha infiammato le cronache sportive degli ultimi mesi. In maglia bianconera il gioiello portoghese guadagnerà 31 milioni a stagione fino al 2022. Si tratta, però, di una operazione non solo calcistica, ma che mira ad arricchire il brand Juventus in tutte le sue sfumature. Come detto, infatti, a poche settimane dall’arrivo del campione infatti la capitalizzazione in borsa della società Juventus Football Club ha raggiunto un miliardo di euro, rendendo felici gli investitori e registrando un notevole incremento percentile rispetto a inizio anno.

I 31 milioni di euro l’anno guadagnati da Cristiano Ronaldo solo dalla Juventus rappresentano una cifra record per il calcio italiano. L’asso portoghese in questo modo guadagnerà 2.583.333 milioni di euro al mese, 86.111 euro al giorno, 3.587 all’ora, 60 euro al minuto e un euro al secondo. Numeri veramente impressionanti per un campione in grado di esprimersi al meglio delle proprie enormi potenzialità in qualsiasi partita. Con lui, intanto, i tifosi della Vecchia Signora sognano il triplete e soprattutto la conquista della tanto agognata Champions League. Trofeo che manca ormai da troppi anni da Torino, a causa anche delle troppe finali perse, ben sette sulle nove totali disputate. I bookmakers di tutto il mondo, però, sono sicuri che quest’anno è quello giusto per la società bianconera per la conquista della coppa dalle grandi orecchie.

Quel che è certo è che con la sua esperienza nel Bel Paese Cristiano Ronaldo aumenterà ancor di più il suo appeal e, sicuramente, riceverà le attenzioni di tante nuove aziende pronte ad investire sull’asso portoghese per sponsorizzare il proprio brand. Un’opportunità da non farsi scappare per qualsiasi azienda italiana ed estera.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp