Mayweather Vs McGregor: l’evento del secolo ai raggi X

Ogniqualvolta indossi i guantoni, il mondo dello sport va in fibrillazione. Due anni fa si parlò di “match del secolo” per l’incontro che lo vide opposto al filippino Pacquaio, ma quanto avverrà fra poche ore, alla T-Mobile Arena di Las Vegas, sarà qualcosa di molto diverso e sicuramente più spettacolare.

L’invincibile Floyd Mayweather, infatti, si troverà di fronte il fenomeno Connor McGregor, star del’Ufc e icona glamour che nulla ha da invidiare al suo prossimo avversario.

Sul ring, i due non temono confronti. Lo statunitense può fregiarsi del record di 49 vittorie e 0 sconfitte, raggiunto il 12 Settembre del 2015 dopo aver avuto la meglio su Andrè Berto. Nella storia, solo Rocky Marciano ha saputo fare altrettanto. L’irlandese, dal canto suo, è stato sconfitto solamente in 3 dei 24 incontri MMA disputati. Tra l’altro, McGregor ha vinto 18 volte su 21 per KO, una percentuale dell’86% che fa impallidire il 53% (26/49) di Mayweather.

I favori del pronostico, con le relative quote, pendono dalla parte di “Mr. Money”, ma i dati ci illustrano una situazione sicuramente più bilanciata. Dettaglio da tenere in considerazione, tra gli altri, il fatto che McGregor sia mancino; il 56% dei mancini è riuscito a non finire al tappeto contro Mayweather, percentuale nettamente più alta rispetto al 45% dei destrosi.

Dal punto di vista dei colpi inferti, il confronto rimane nei binari dell’equilibrio. Lo statunitense mette a segno il 44% dei colpi tentati, contro il 48% dell’irlandese; 5.8 sono i pugni/colpi messi a segno al minuto per entrambi. Le cose vanno in maniera diversa se guardiamo, invece, ai colpi subiti. Mayweather è praticamente un muro, incassando solamente il 20% dei pugni che riceve (3.1 al minuto). Mc Gregor appare più vulnerabile, con il 43% dei colpi subiti a segno (4.6 al minuto). Inoltre, “Mr. Money” è un vero e proprio maratoneta, visto che i suoi ultimi 10 incontri sono durati in media oltre 33 minuti, ben più degli 8 minuti e 8 secondi del fuoriclasse dell’Ufc. Un aspetto che potrebbe rivelarsi decisivo.

Fenomeni dello sport, ma anche macchine da soldi e personaggi eccentrici. Entrambi i lottatori hanno dominato la top 5 degli eventi pay-per-view delle rispettive discipline. Il match tra Mayweather e Pacquaio è stato seguito da 4.6 mln di spettatori, superando il precedente record (2.4 mln), risalente ad un incontro del 2007 che vide il pugile del Michigan opposto a De la Hoya. Lo scorso anno, 1,65 mln di spettatori ha assistito alla spettacolare sfida tra Connor Mc Gregor e Nate Diaz, il numero più alto nella storia dell’Ufc.

Fuori dal ring, i due non sono esattamente quel che si dice ragazzi casa e chiesa. Mayweather è attivissimo sui social, e si diverte a condividere scatti nei quali ostenta la sua ricchezza. Una delle ultime foto postate su Instagram lo ritrae con in grembo un pacco di banconote, vinte grazie ad una scommessa sull’NBA. Ma si tratta solo di un esempio tra i tanti, accanto alla foto con la tigre che possiede in casa o a quella in cui è immortalato insieme al suo clamoroso parco macchine. “The Notorius”, comunque, non è da meno. Ha un grosso gorilla tatuato sul petto ed una scritta in arabo sul polpaccio che, a suo dire, è stata eseguita da un ubriaco ed egli stesso non sa cosa significhi. I 14 mln di followers su Instagram possono sovente avere un assaggio della vita del lottatore irlandese, tra macchine lussuose e candele spente a calci e pugni.
Mayweather Vs McGregor sarà tutto questo. E molto altro.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp