Alex Britti VS talent show: chi si salva?

Ormai da diversi anni viviamo nell'epoca dei talent, più o meno amati. I giudizi in merito sono i più vari: ecco cosa ne pensa Alex Britti.

L’idea di Alex Britti è piuttosto chiara: il cantante prende una posizione netta contro i talent show, accusati di non promuovere artisti veri.

Dopo aver lanciato il suo ultimo album, Alex Britti rivela il suo pensiero nei confronti dei molti talent, che stanno spopolando negli ultimi anni. Secondo Britti i talent servono solo per fare televisione, ma non per dare vita a veri talenti. I talent “sfornato dei tuttologi, non degli artisti. Da quei programmi escono dei prodotti, mentre gli artisti sono una cosa diversa” ha affermato Il cantante.

Sono solo 4 a salvarsi. Emma Marrone, Alessandra Amoroso, Marco Mengoni e Giusy Ferreri sono gli unici che Britti considera artisti, ritenendo che si sarebbero aperti una strada nel mondo della musica anche senza partecipare a nessun talent show.

Stando alle parole di Britti, i ragazzi che escono da talent come “Amici” o “X Factor” credono di essere già artisti completi: “Quando vedi un cantante in un talent , lo vedi in un contesto televisivo e ti colpisce. Poi, fuori di lì, senza luci e senza pubblico si smonta. È come vedere le modelle senza trucco”.

Commenti

comments