Punti neri: cosa sono e come trattarli

Sono numerosi gli inestetismi che possono colpire la nostra pelle e quando ciò accade al viso, è del tutto normale che nascano certi pensieri e che emerga in noi la voglia di porvi rimedio quanto prima: proprio perché stiamo parlando di una zona molto delicata per la nostra autostima e per il modo con cui approcciamo le persone.
punti neri

Fra le diverse impurità che possono colpire la cute del nostro viso, i punti neri rappresentano una delle più fastidiose, perché possono poi degenerare e provocare infiammazioni dei follicoli piuttosto dolorose e anti-estetiche.

Ma cosa sono i punti neri, e quali sono le migliori strategie per trattarli?

Cosa sono i punti neri?

I punti neri sono un minuscolo grumo di olio che si crea quando il follicolo cutaneo si ottura, impedendone la fuoriuscita e accumulando il sebo prodotto normalmente dal suddetto follicolo. Va poi aggiunto che la chiusura dei follicoli sebacei avviene in risposta alla presenza di batteri, dunque per prevenire eventuali infezioni più gravi.

Generalmente la pressione effettuata dal grumo di olio finisce per provocare una mini-lesione in corrispondenza della ghiandola, permettendone la fuoriuscita: quando ciò non avviene, però, la pelle si infiamma per via della proliferazione di batteri che trovano nel grumo di olio un ambiente perfetto per svilupparsi. Questo porta successivamente alla formazione di un rigonfiamento noto anche come brufolo, che si presenta di colore rosso intenso e pulsante. A questo punto occorre fare la prima specifica: mai e poi mai schiacciare quel brufolo, perché potreste espandere l’infezione sulla pelle sana, generando un effetto a catena.

punti neri

Come curare i punti neri?

Se schiacciarli non è la soluzione più idonea, come si possono curare i punti neri? La soluzione ideale è utilizzare prodotti come ad esempio quelli realizzati dalla Nivea per il trattamento dei punti neri. All’interno di questa linea, infatti, troviamo soluzioni come ad esempio le maschere per il viso ed i prodotti esfolianti e anti-batterici: ognuna di queste soluzioni è pensata per curare il punto nero e circoscrivere al massimo la portata dell’infezione. L’obiettivo che dovete sempre avere è sanificare la pelle colpita dal punto nero e dal brufolo, per evitare la comparsa delle cicatrice in corrispondenza dell’apertura del follicolo.

Punti neri: consigli utili per prevenirli

I punti neri sono un problema spesso dipendente dalla grassezza della pelle e dall’accumulo di impurità, dunque legato ad una serie di abitudini poco corrette che svolgiamo durante le giornate. Ad esempio, il fumo può fare molto male alla cute e aumentare le impurità, così come la sedentarietà: smettere con le sigarette e fare una passeggiata di 20 minuti al giorno, è un ottimo duetto per abbattere il rischio di comparsa di punti neri, anche per via dell’azione del sole e dell’aria pura.

Inoltre, l’alimentazione dovrebbe essere sempre priva di cibo spazzatura e di fritture, evitando anche gli alimenti troppo grassi o eccessivamente zuccherati.

Infine, è altrettanto importante curare il proprio bioritmo, dunque dormire almeno 7 ore a notte.

Commenti

comments