Fiorella Mannioia: la canzone di Sanremo 2017 è (doppio) plagio?

Il Festival è ormai terminato e con lui anche le nostre pagelle sui look di big, ospiti e conduttori. Ma ciò che ancora non ha avuto fine sono le polemiche. Protagonista? La canzone di Fiorella Mannoia.
Fiorella Mannoia, Combattente

Ormai è cosa nota: attorno al Festival di Sanremo, volenti o nolenti, ci sono sempre alcune polemiche. Questa volta tocca a Fiorella Mannoia, da qualcuno accusata di plagio.

“Che sia benedetta” è la canzone nel mirino: prima accusata di plagio perché ritenuta troppo simile al brano di Fiordaliso “Accidenti a te” e adesso invece c’è chi la considera troppo simile a “Un mondo più vero” di Michele Bravi.

Doppia accusa di plagio dunque per la seconda classificata al Festival di Sanremo 2017. Ma quale sarà la verità?

In merito a quanto accaduto Fiordaliso ha affermato: “Non l’ho mai detto io, me l’hanno detto gli altri che la canzone di Fiorella somiglia alla mia. Effettivamente ci somiglia, il mood è simile ma se provi a sovrapporle non sono uguali. Non faccio polemica. Sono contenta, perché vuol dire che Accidenti a Te era bella!”.

Commenti

comments