Prima regola in cucina? Non sprecare il cibo. Ecco un’idea

Al via l’ottava edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) e il primo passo da fare è non sprecare, soprattutto il cibo. Ecco una super ricetta da fare con gli “scarti”.

Prenderà il via in tutta Europa sabato 19 novembre e si concluderà domenica 27 novembre, l’ottava edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR).

Iniziativa nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea, che ha l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni, le imprese e tutti i cittadini sulle strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti, messe in atto proprio dall’Unione Europea.

La SERR promuove un nuovo modello di sviluppo basato sulla prevenzione, sul riuso dei materiali e sul riciclo dei rifiuti attraverso una serie di iniziative, ogni anno sempre più articolate, che arrivano da tutte le Regioni d’Italia, isole e regioni più piccole comprese.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, grazie al contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è uno degli esempi virtuosi di comunicazione ambientale, in quanto contribuisce a instaurare la coscienza e la pratica dell’economia circolare nel nostro Paese” – ha commentato la sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani.

Tema di questa edizione è la riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi. E se pensate alla vostra quotidianità, dove fate maggiormente uso di imballaggi “inutili” che vanno ad aggiungersi alle tonnellate di rifiuti che produciamo ogni giorno? Ovviamente in cucina.

Impariamo quindi a comprare frutta e verdura non confezionate, a ridurre l’uso di cibo in scatola, precotto o precucinato. Impariamo a comprare meno plastica, a bere l’acqua del rubinetto e soprattutto a non sprecare il cibo!
Soprattutto oggi che, con la passione dilagante per la cucina che imperversa su web e tv, basta un po’ di buona volontà e di creatività per creare una cena con quelli che sarebbero stati “scarti”.

Ecco un esempio: gnocchi di pane con salsa di gambi di broccoli.

bread-dumplings-225930_1920

Ingredienti per 4px:
Per gli gnocchi
– 6/7 panini raffermi
– 2 uova
– ½ litro di latte
– 100gr di parmigiano
– pangrattato q.b.
– semola q.b.
– un mazzetto di prezzemolo fresco
– sale e pepe
Per la salsa
– 3 broccoli
– olio evo
– zenzero fresco
– aglio
– acciughe sott’olio
– sale e pepe

Procedimento:

Tagliate a pezzetti il pane raffermo, mettetelo in una ciotola capiente e aggiungete le uova, il latte, il parmigiano e il prezzemolo tagliato finemente – mi raccomando anche i gambi! –, sale e pepe e impastate bene.
Se il composto fosse troppo liquido aggiungete un po’ di pangrattato.
Formate delle palline non troppo piccole e passatale leggermente in un po’ di semola.
Lasciatele da parte e nel frattempo mettete una pentola (grande) sul fuoco con dell’acqua da portare a ebollizione.
Scottate i gambi dei broccoli per qualche minuto (e non buttate via l’acqua di cottura) dopodichè tagliateli a pezzetti e metteteli nel bicchiere del frullatore a immersione insieme all’olio, al sale, al pepe, allo zenzero grattugiato e a un paio di acciughe.
Frullate bene facendo incorporare aria e se necessario aggiungete a filo altro olio e un cucchiaio di acqua di cottura dei broccoli.
Versate la salsa ottenuta in una padella con un po’ d’olio, uno spicchio di aglio in camicia e un po’ di acqua di cottura.
Nel frattempo che si calda, tuffate gli gnocchi nella stessa acqua in cui avete cotto i gambi dei broccoli (richiederanno qualche minuto in più di cottura rispetto ai gnocchi classici di patate, quindi quando sono a galla aspettate un paio di minuti prima di scolarli) e poi passateli in padella facendoli ben amalgamare alla sala.
Impattate e servite con una spolverata di parmigiano e una foglia di prezzemolo fresco.

Commenti

comments