Dear Jack: Sanremo e nuovo album in vista

Novità nella squadra dei Dear Jack è Leiner Riflessi, che ha preso il posto di Alessio Bernabei. La band ricomincia con Sanremo e con il lancio di "Mezzo respiro".
dear jack

Si intitola “Mezzo respiro” il brano con cui i Dear Jack gareggeranno al Festival di Sanremo. Omonimo è il nuovo disco composto da 8 pezzi inediti, 2 cover e 3 canzoni riprese dal precedente album.

Per i Dear Jack la grande novità è nella formazione: dopo l’addio di Alessio Bernabei che ha abbandonato il gruppo scegliendo la carriera solista, alla voce arriva Leiner Riflessi, 18enne di origini colombiane che è stato lanciato da “X Factor” e che è diventato parte della famiglia Dear Jack da subito: “Ripartiamo da e con Leiner. Siamo diversi rispetto a prima, ma sempre uguali. Nel senso che partendo da quello che già eravamo, abbiamo aggiunto tante sfumature di ciò che siamo ora” racconta il gruppo.

“Se pensiamo a come abbiamo vissuto gli ultimi due anni ci vengono le vertigini. Siamo consapevoli di essere fortunati, ma abbiamo anche passato dei momenti complicati. Non ci siamo mai fermati e alla fine abbiamo trovato il giusto equilibrio tra piano d’azione e istinto” affermano i Dear Jack.

dear jack_mezzo respiro
dear jack_mezzo respiro

Il brano “Mezzo respiro” racconta un amore finito: “È una storia d’amore giunta al termine, ma che allo stesso tempo sembra non voglia finire. Vuole farci riflettere su comportamenti che sembrano semplici ma in realtà valgono più di tante parole, dallo stare in silenzio ad un “mezzo respiro” per non ignorare una storia che lascia un segno nel cuore. Vuole far capire che l’amore, quello vero, resta e, nonostante tutto, non si potrà mai ignorare quello che è successo nel passato. Questo è il primo inedito che abbiamo suonato insieme in sala prove improvvisandolo quasi totalmente”.

Dietro le quinte del Teatro Ariston a Sanremo, i Dear Jack incontreranno di nuovo il loro ex compagno Alessio Bernabei: “Lo abbiamo rivisto alle prove, il clima è molto tranquillo. Tra noi hanno pesato molto delle divergenze artistiche che poi sono diventate personali e abbiamo scelto strade diverso” racconta la band.

Crediti: Facebook Dear Jack

Commenti

comments