Amsterdam: avvistamenti di dimensioni creative

Più che una città Amsterdam è un’idea vincente, considerata tra le città più smart nel mondo, è protagonista della cosiddetta cultura della mobilità dolce, quella ciclo pedonale, al punto da essere uno dei rarissimi casi in cui il traffico si congestiona per le troppe biciclette e non per le troppe macchine!

Più che una città Amsterdam è un’idea vincente, considerata tra le città più smart nel mondo, è protagonista della cosiddetta cultura della mobilità dolce, quella ciclo pedonale, al punto da essere uno dei rarissimi casi in cui il traffico si congestiona per le troppe biciclette e non per le troppe macchine! Per noi italiani decisamente anomala come situazione!

IMG_3322

Per questo vado spesso ad Amsterdam, non solo per vedere mia figlia che qui lavora da alcuni anni, ma perché questa città è a tutti gli effetti un laboratorio urbano open source, dove tutto è very, very Dutch! Idee innovative, una buona quantità di novità tecniche (tutto qui è molto veloce), un popolo molto hip ed un flusso continuo di ispirazione.

Una città che basta guardarsi intorno e trovare nei mattoncini delle case più antiche sui canali, una forma smussata da riportare nella trama di un tessuto o guardare una finestra a pioli e riportarla sulla stampa di una felpa o di una camicia.

SCS Amsterdam5

Non smettere di guardare e di ascoltare è il mio mantra quando sono ad Amsterdam, non a caso l’ultimo numero di SCS è dedicato a questa città, incredibile per certi versi, basta pensare che elegge dal 2003 un “borgomastro” notturno per valorizzare l’esperienza della vita notturna incentivando l’apertura di club e l’economia delle 24 ore. Niente a che vedere con i nostri PR by night!

Non è solo la visione innovativa dello stile di vita ad entusiasmarmi ma anche architettura e design, che rappresentano gli universi di riferimento della mia professione. La prima volta che, per esempio, ho visto Noord – il quartiere diventato modello di recupero e di nuova funzionalità degli spazi industriali, al centro di villaggi rurali come Nieuwendam – mi sono accorto del potenziale di questo progetto.

SCS Amsterdam4

Architetture avveniristiche ma integrate nel territorio e spazi di co-working per creativi, nonché la nuova sede di MTV, qui sembra di essere proiettati in una dimensione che la maggior parte degli italiani non riescono neanche ad immaginare.

Poi ti sposti vicino alla stazione centrale e vedi già in costruzione la 3D Printed Canal House, prima opera al mondo realizzata con la tecnologia della stampa 3D, solo l’idea mi ha fatto venire in mente cosa avrei potuto fare nel mio studio, ripensando al progetto ed alle diverse parti dell’edificio che saranno assemblate come blocchi di Lego.

SCS Amsterdam1

Quando ero in aereo di ritorno per l’Italia, ho ripensato a quello che avevo visto al Buiksloter Canal (dove nascerà la casa 3D), ho provato a disegnarla secondo lo stile per così dire old fashioned – carta e penna -… qualche volta il futuro ha bisogno del passato per capire dove andare!

SCS Amsterdam3

Commenti

comments