Pitti Bimbo: le più belle scoperte di questa 79esima edizione!

Firenze a misura di bambino! Si è da poco conclusa l’ultima edizione di Pitti Bimbo che ha messo in scena il meglio delle collezioni dedicate ai più piccoli. Tante le novità, specialmente i brand new entry che hanno portato una ventata di freschezza a questa 79esima edizione.

Questa 79esima edizione di Pitti Bimbo è stata segnata da numerose novità a partire dai brand che hanno fatto il loro ingresso all’importante kermesse dedicata al childrenswear.

Primo in cima Super Trash Girls. Direttamente da Amsterdam, il brand distribuito in Italia da Alef è una bellissima scoperta. Se già conoscete la linea adulto (in caso contrario, documentatevi immediatamente), avrete già un’idea della linea dedicata alla bambina.

Super Trash Girls

Una bimba che riprende qualche dettaglio e inspirazione al guardaroba della mamma, ma che lo reinterpreta in modo giocoso, colorato, un po’ pop e con un mood anni ’50. Tra i must-have della Primavera-Estate 2015, la giacca smoking con revers a contrasto o i dettagli fluo sulle t-shirt o sulle gonna in tulle.

Super Trash Girls

Interessantissimo anche il progetto Kid’s Evolution, nato da un’idea di Alessandro Enriquez in collaborazione con Vogue Bambini.

Il designer e fondatore di An Italian Theory ha ideato questo progetto al fine di dare spazio e visibilità a cinque designers che come lui non hanno mai lavorato nel kidswear.

An Italian Theory

An Italian Theory

Così, accanto ad An Italian Theory e il suo look irriverente fatto di farfalle e fusilli su una maglieria di estrema qualità prodotta dall’azienda pugliese Gimel, i suoi pull-over, il suo denim, le sue gonne a ruota e i suoi chemisier nei colori giallo pasta, bianco latte, verde basilico, rosso pomodoro e azzurro e le sue stampe frutto della collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti Aldo Galli di Como e con l’artista Achille Pinto, sono stati presentati in anteprima assoluta anche la nuovissima linea di Stella Jean per i più piccoli.

An Italian Theory

An Italian Theory

An Italian Theory

La prima Kid Collection della stilista italo-haitiana è firmata da un genuino rincorrersi di trompe-l’oeil culturali. Colore accesi, stampe wax, tessuti rigati, costumini in cotone, atmosfera vacanziera in mood Forte dei Marmi anni ’60 e “Wax & Stripes Philosophy” sono gli ingredienti principali di una nuova linea che promette già molto bene.

Stella Jean

Stella Jean

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter di FASHION TIMES

Commenti

comments