Miley Cyrus si spoglia e risponde alle critiche: “Non sono Disney”

A pochi giorni dall'inizio del suo Bangerz Tour 2014 (il 14 febbraio), Miley Cyrus si confessa a W magazine e dice la sua sulle critiche ricevute negli ultimi tempi.

Miley Cyrus ha rilasciato un’intervista a W Magazine per cui posa per la copertina di marzo 2014. La 21enne è stata intervista da Ronan Farrow, figlio di Mia Farrow e Woody Allen, che in occasione dei Golden Globes ha accusato il padre di pedofilia.

L’intervista inizia con Miley che parla dei bambini e ammette di non amarli. Secondo lei è dovuto al fatto che ne ha avuti troppi attorno – probabilmente facendo riferimento al programma Hannah Montana su Disney Channel. Sono cattivi e maleducati e, confrontandoli a lei, e a come è cresciuta, non tollera il loro comportamento.

Miley Cyrus per V Magazine

Miley Cyrus per V Magazine

Parla poi dei media e della loro influenza sulle persone: “Penso che con Instagram, Twitter o altri social network, tutti si trasformino in paparazzi. Non è spaventoso? Non sei mai al sicuro. Anche la gente normale pensa di poter parlare di te come se ti conoscesse. Sopratutto perché siamo cresciuti così e quindi per la gente diventa una sorta di diritto“.

Infine conclude con le tante critiche che riceve e spiega perché non hanno nessuna influenza su di lei: “Non me ne frega un c***o. Non sono Disney, che per essere politicamente corretto mette una ragazza asiatica, una ragazza di colore e una ragazza bianca e fa indossare a tutti magliette colorate. Non sto cercando di far passare nessun messaggio. Tutti quelli che ti riversano odio addosso, saranno sempre un gradino sotto di te, perché sono gelosi di quello che hai“. A.R.

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter di FASHION TIMES

Miley Cyrus per V Magazine

Miley Cyrus per V Magazine

Commenti

comments