Marni: l’essenzialità gioca con tridimensionalità e sovrapposizioni

Grande semplicità per Marni che punta tutto su una precisione delle linee che creano così nuove vestibilità, nuovi volumi, nuove silhouettes. Il guardaroba deve essere facile, funzionale, versatile, essenziale.

Come fosse appena uscita da un laboratorio, la collezione uomo Primavera-Estate 2014 di Marni presenta una meticolosa sartorialità, e una grande attenzione ai dettagli dietro ad un’apparente semplicità.

Marni Spring-Summer 2014

Marni Spring-Summer 2014

Marni Spring-Summer 2014

L’obbiettivo è di creare nuovi volumi, nonché una nuova vestibilità, con capi quasi basici e indispensabili. I pantaloni si accorciano e si alternano con i shorts. Le camicie dalle linee pure ed essenziali diventano il focus dell’outfit essendo portate a metà dentro i pantaloni.

Marni Spring-Summer 2014

Marni Spring-Summer 2014

Marni Spring-Summer 2014

I blazer diventa gilet, perdendo le sue maniche, mentre fa la sua apparizione un piccolo grembiule che si unisce agli shorts creando un effetto di sovrapposizioni. Una collezione essenziale che gioca però con tocchi di colore e con le illustrazioni dell’illustratrice e tipografa Katja Schwalenberg che ha creato per Marni una serie di stampe lino-cut, elementi floreali, foglie … che sono state stampate su camicie bianche e t-shirt. E.L.

Sempre aggiornato sulle nuove tendenze | Newsletter FASHION TIMES

Commenti

comments