Emma Marrone “Mi ero innamorata di una persona che non esiste”

Toccante e sincera in questa bella intervista per Vanity Fair, Emma Marrone finalmente parla delle storia con Belen e Stefano. Ora ha ritrovato il sorriso ed è cresciuta ancora...

Emma Marrone posa per la copertina di Vanity Fair e ovviamente parla della storia tra Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Ormai gossip di punta in Italia, solo Ilary Blasi e Melissa Satta con le loro curve sono riuscite a detronizzare il trio Emma/Belen/Stefano dal primo posto.

Emma si racconta e commenta così gli errori che dice di aver fatto: “Era tutto nella mia testa: mi sono innamorata di un’idea che mi ero costruita da sola. Lui non c’entra, poveretto. Ha fatto una cosa che farebbero milioni di persone, è come gli altri milioni, uguale. Non c’entra nemmeno lei, figuriamoci. È simpatica, è bella, fa i balletti, sta senza mutande: fa bene, è il suo lavoro. Non m’interessa per niente sapere se è tutto orchestrato o se è vero, spero che sia vero ma chissenefrega. Il problema sono io. Ero io. Com’è che mi sono messa a disposizione di uno così, consegnata mani e piedi? Io che dicevo, dopo il tumore, alle ragazze: il problema nella vita non è un fidanzato stronzo, il problema è vivere, farcela, tenere la testa alta, resistere, andare avanti… Avevo in mente l’idea di una persona che non esiste. Si vede che dovevo passare anche da lì, diventare grande… È stato doloroso, questo mese e mezzo, ma utile. Ho passato dei momenti tremendi. Quelli in cui torni a casa la sera e dici: e ora? Ora per chi stiro, per chi cucino? Ma come è stato possibile, ma sarà stata colpa mia? Cos’è che non ho fatto bene, cosa mi manca?“.

Maturata dunque grazie a questa storia e ora vuole concentrarsi sui futuri progetti che prevedono il suo tour estivo e un iniziativa per i terremotati in Emilia. A.R.

Commenti

comments