I benefici della haloterapia: quando il sale cura corpo e mente

Le proprietà benefiche del sale come trattamento per il benessere del corpo e della mente, questo offre la haloterapia che torna in voga in questo periodo. Partiamo dalle origini della parola stessa: haloterapia dal greco “halos” che significa sale è una terapia naturale al 100% che sfrutta i benefici del cloruro di sodio inalato nelle cabine del sale. Questa tecnica già sfruttata nell’antica Roma e nel Medioevo portava sollievo alle persone con problemi respiratori. Più recentemente, nel 1843, uno studio condotto dal medico polacco Feliks Boczkowski su pazienti con patologie respiratorie, ha notato un miglioramento nei pazienti...

di Amelia Russo

Le proprietà benefiche del sale come trattamento per il benessere del corpo e della mente, questo offre la haloterapia che torna in voga in questo periodo. Partiamo dalle origini della parola stessa: haloterapia dal greco “halos” che significa sale è una terapia naturale al 100% che sfrutta i benefici del cloruro di sodio inalato nelle cabine del sale. Questa tecnica già sfruttata nell’antica Roma e nel Medioevo portava sollievo alle persone con problemi respiratori. Più recentemente, nel 1843, uno studio condotto dal medico polacco Feliks Boczkowski su pazienti con patologie respiratorie, ha notato un miglioramento nei pazienti.

Un uso più moderno di questa terapia prese il via in Germania, dopo aver riscontrato miglioramenti della sintomatologia respiratoria in numerosi soggetti rifugiatisi nelle cave di sale per sfuggire ai pesanti bombardamenti della seconda guerra mondiale. Celeberrime sono divenute le miniere di Kluterthohle, dove il medico tedesco Hermann Spannagel osservò forti miglioramenti nei pazienti ivi mobilitati da reparti di pneumologia degli ospedali limitrofi.

Negli anni a seguire, anche noti speleologi e geologi, come ad esempio il dottor H. Kesler, compirono numerosi test per valutare l’efficacia della speleo-haloterapia (dal termine greco “speleo” = grotta) e comprenderne meglio i benefici e gli effetti sui pazienti. Da allora, questa pratica si diffuse progressivamente nell’Europa orientale.

Commenti

comments