Quarto trimestre 2010 positivo per il Gruppo Bulgari

Le vendite realizzate dal Gruppo Bulgari nel quarto trimestre 2010 sono state pari a 357,8 milioni di Euro. I risultati del quarto trimestre attestano una definitiva ripresa in tutte le aree geografiche e categorie merceologiche confermando così la forza del marchio Bulgari, l’attrattiva del suo portafoglio prodotti e l’efficacia delle iniziative poste in essere a […]

Le vendite realizzate dal Gruppo Bulgari nel quarto trimestre 2010 sono state pari a 357,8 milioni di Euro. I risultati del quarto trimestre attestano una definitiva ripresa in tutte le aree geografiche e categorie merceologiche confermando così la forza del marchio Bulgari, l’attrattiva del suo portafoglio prodotti e l’efficacia delle iniziative poste in essere a beneficio del prestigio e della visibilità del marchio. A un’eccellente performance della gioielleria (crescita generale del 28,3%) si affiancano quindi i risultati di vendita molto positivi di accessori (incremento del 31,4%) e profumi (rialzo del 14,1%), mentre per gli orologi (crescita generale del 7%) le collezioni Serpenti, Bulgari Roth e Bulgari Genta, lanciate nel trimestre, hanno registrato un’ottima partenza. A livello di aree geografiche, in un quadro generale di crescita, spicca la ripresa del Giappone e, ancora una volta, la straordinaria performance di Greater China.

Francesco Trapani, Amministratore Delegato del Gruppo Bulgari, ha così commentato: “Questi risultati di vendita sono nel complesso molto soddisfacenti e rappresentano il record di fatturato per il quarto trimestre nella storia dell’Azienda, confermando così la ripresa già riscontrata nei trimestri precedenti. La performance degli orologi, in particolare, dimostra che con l’incremento e il miglioramento dell’offerta stiamo andando nella giusta direzione. Nel core business della gioielleria, l’innovazione e il design del marchio Bulgari hanno riportato eccellenti performance sia nel segmento basic sia in quello dell’alta gioielleria, nonostante le basi di
confronto impegnative. Anche i profumi e gli accessori, infine, evidenziano ancora una volta che la strategia di diversificazione orientata a competere ai livelli più alti del mercato è risultata vincente. In conclusione, questi dati costituiscono certamente una buona premessa per i mesi a venire e mi inducono quindi a un cauto ottimismo.
” A.R.

Registrati gratis a Privalia: sconti fino al 70%

Iscriviti alla NEWSLETTER di Fashion Times

Commenti

comments