Gli Osservatori di Stile

"La moda passa … lo stile resta" : parole di Coco Chanel. E niente di più vero oggigiorno. Perché non c’è dubbio che i trend proposti dai magazine fanno sempre un certo effetto. Ma mai e poi mai ci si deve lasciar troppo coinvolgere… E' un diktat intelligente in merito a ciò che lo stile è o dev’essere, è stato capito, reinterpretato e fatto proprio, da chi dello stile ne è innamorato.

A cura di Marco Loriga

“La moda passa … lo stile resta”: parole di Coco Chanel. E niente di più  vero oggigiorno. Perché non c’è dubbio che i trend proposti dai magazine fanno sempre un certo effetto. Ma mai e poi mai ci si deve lasciar troppo coinvolgere…

Stefano Guerrini (Foto di Andrea Ferrato)
Stefano Guerrini  (Foto di Andrea Ferrato)

E un diktat intelligente in merito a ciò che lo stile è o dev’essere, è stato capito, reinterpretato e fatto proprio, da chi dello stile ne è innamorato.

In primis c’è Stefano Guerrini, caporedattore moda di Made With Style, già fashion director di Label e contributor per alcune tra le piu’ importanti testate di moda nazionali. Guerrini, che nel circuito moda “bazzica” da più  di undici anni, ha capito che lo stile è prima di tutto un’osservazione spiccata anche verso chi non sa di averlo.

Da qui nascono cosi – oltre alle già sue numerose consulenze, collaborazioni e meeting come visiting professor nelle piu’ importanti scuole di moda – anche  Le Pillole di Stefanowebelieveinstyle.it, i suoi due blog . Due punti d’incontro e d’interazione “on line” che il fashion writer e stylist ha fatto diventare in breve tempo, un crocevia di spunti, interviste e quotes in perenne aggiornamento.

Nunzia Garoffolo
Nunzia Garoffolo

(foto di Marcella Manfredini)

Ma chi oggi in Italia , lo stile lo immortala, lo studia e lo delinea e declina in tutte le varianti ma soprattutto lo segue a ritmo serrato, sono tra gli altri, anche alcuni giovanissimi blogger che diventano in alcuni casi a loro volta, personaggi.

Nunzia Garoffolo per esempio si definisce “un’anarchica gentile di proudhoniana memoria, con la determinazione di un samurai, la curiosità e la spontaneità di un bambino“. Il suo blog FBF, Fashion Beyond Fashion come lei stessa afferma “esplora la moda e le sue intersezioni con musica, cinema, arte, cultura e letteratura, valorizzando la creatività nelle sue forme più inusuali, innovative e accattivanti e promuovendo un pensiero indipendente con un pizzico di irriverenza e profonda leggerezza. Lungi dall’essere un mero contenitore di stile, il blog è un non-luogo attraverso cui condividere esperimenti, sogni, tensioni, ideali, fantasie e suggestioni del singolo individuo per il tramite delle esplicazioni della sua creatività. Una piattaforma per ispirare, svelare relazioni creative e ridisegnare confini”.

Commenti

comments