L’Accademia del Profumo presenta le novità per il 2010

L’Accademia del Profumo ha presentato oggi in conferenza stampa la 21° edizione del premio internazionale con le novità che accompagnano le votazioni, la composizione delle giurie e le attività di comunicazione. Per la prima volta, i profumi vincitori del premio, un femminile e un maschile, saranno scelti da una giuria di consumatori che voterà in […]

L’Accademia del Profumo ha presentato oggi in conferenza stampa la 21° edizione del premio internazionale con le novità che accompagnano le votazioni, la composizione delle giurie e le attività di comunicazione.

Per la prima volta, i profumi vincitori del premio, un femminile e un maschile, saranno scelti da una giuria di consumatori che voterà in 500 profumerie italiane scelte in base a criteri geografici e dimensionali. Questa giuria sarà affiancata da una giuria speciale di esperti di cinema, musica, cucina, enologia, cultura, che sceglierà, invece, le migliori creazioni olfattive, di packaging, di comunicazione, di nicchia e il made in Italy.

Aria di novità anche nei rapporti con i media: tutti gli editori sono infatti coinvolti in iniziative a sostegno delle attività di Accademia del Profumo e delle votazioni nelle profumerie che, grazie agli allestimenti dedicati (espositori dei profumi finalisti, cartelli-vetrina, vetrofanie teaser) evidenzieranno nei loro negozi i finalisti del premio 2010 e sosterranno l’iniziativa presso i consumatori italiani. Chi vota partecipa a un concorso che mette in palio importanti premi: un’auto, televisori al plasma e scooter.

Il 2010 vedrà il ritorno della cerimonia di premiazione a Bologna, venerdì 16 aprile 2010, serata inaugurale del Cosmoprof, in un cocktail party, in collaborazione con SoGeCos (Società Gestione Cosmoprof), che valorizza l’eccellenza della filiera della profumeria, il glamour, l’arte e lo stile italiano. I profumi finalisti saranno esposti alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna.

“Accademia deve sempre più investire sul concetto di brand identity – afferma Luciano Bertinelli, presidente – e diventare l’espressione di una filiera e di una cultura in movimento; non si può più solamente relegare la sua funzione ad un premio, ma il premio stesso deve diventare un momento della futura attività di Accademia del Profumo”.

“L’integrazione tra il Premio Accademia del Profumo e le attività promozionali per la profumeria al Cosmoprof – dichiara Fabio Franchina, presidente di Unipro – è un segnale di unione e di compattezza per trasmettere forza e certezze alle aziende che si trovano in un momento di particolare congiuntura economica; tutta la filiera della profumeria deve essere promotore di cambiamento”.

Miglior Comunicazione Profumi 2009Miglior Comunicazione Profumi 2009

Commenti

comments