‘Un calcio alla poverta’ con la Homeless World Cup 2009 Milano

In attesa dei Mondiali e dei vari campionati, gli appassionati di calcio potrenno già riunirsi a Milano dal 6 al 13 settembre nell’Arena Civica del Parco Sempione che per l’occasione sarà trasformata in uno stadio Street Soccer. 100.000 tifosi attesi per veder affrontare 48 nazioni provenenti dai 5 continenti dal globo, dall’Italia alla Francia passando […]

In attesa dei Mondiali e dei vari campionati, gli appassionati di calcio potrenno già riunirsi a Milano dal 6 al 13 settembre nell’Arena Civica del Parco Sempione che per l’occasione sarà trasformata in uno stadio Street Soccer. 100.000 tifosi attesi per veder affrontare 48 nazioni provenenti dai 5 continenti dal globo, dall’Italia alla Francia passando anche per India, Australia, Cambogia, Ghana o ancora Malawi. In campo non aspettatevi di vedere Cristiano Ronaldo o David Beckham. Le stelle del calcio lascieranno il loro posto agli Homeless, i senza domicilio. Non per altro, il torneo si chiama il Homeless World Cup e punta a dare un imput ai senza domicilio cercando di aiutarli a cambiare vita. Un evento patrocinato dal Comune e della Provincia di Milano, dalla Regione Lombardia, dalla Presidenza del Consiglio, dalla Federazione Italiana Gioco Calcio, dalla Gazzetta dello Sport, dalla F.C. Inter, dell’Unione Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni. Principali sostenitori? La Fondazione Cariplo, TNT Italia, della Lega Coop Agroalimentare, e a livello internazionale: Nike, Vodafone Foundation, UEFA, Nazione Unite. Ambasciatore Ufficiale Eric Cantona, Rio Ferdinand e Didier Drogba. L’edizione 2009 del Homeless World Cup sarà dedicata alla memoria del noto giornalista della Gazzetta dello Sport: Candido Cannavò. In una conferenza stampa allo Stadio Meazza, A.C. Milan e F.C. Internazionale hanno scelto di unirsi per sostenere la manifestazione concedendo il loro patrocinio ed il loro supporto attivo a favore della Homeless World Cup Milano 2009. E.L.

Homeless World CupHomeless World Cup

Commenti

comments